Prima squadra

Monachello: "Ad Ascoli ricordi bellissimi, ma se segno esulto"

24.11.2018 00:23

Uno dei tanti ex di Pescara-Ascoli è Gaetano Monachello. Il 24enne attaccante siciliano nella seconda metà della scorsa stagione ha collezionato 23 presenze e 7 reti con la maglia del Picchio, ma adesso indossa la gloriosa maglia biancazzurra e vuole regalare il primo gol stagionale all'Adriatico-Cornacchia dopo averne già griffati 3, ma sempre lontano da casa. .

"Sarebbe molto bello riuscire a segnare in casa, finora i miei gol li ho fatti solo in trasferta. Sinceramente fino a oggi non ci avevo mai pensato, perché l'importante è segnare e raccogliere punti", le sue parole. "Ad Ascoli sono stato bene, mi hanno fatto riprendere dopo i problemi di Palermo e ho dei ricordi bellissimi, ma io lotto sempre per la maglia che indosso. Se dovessi segnare esulterei perché i miei tifosi adesso sono quelli del Pescara, questa è la maglia per cui sto lottando, non voglio mancare di rispetto a nessuno ma il nostro lavoro è questo". Pescara in flessione? Monachello crede di no. Ma ha idee chiare su quale sia la reale fisionomia del Delfino: "Diamo il meglio quando anche l'avversaria se la gioca a viso aperto. La migliore partita è stata a La Spezia, dove ci sono stati livelli altissimi, provavamo entrambe e a giocare e lo Spezia non aveva meritato la sconfitta. Soffriamo più con squadre che si chiudono, come a Cosenza. L'Ascoli è una squadra diversa rispetto allo scorso anno, conosco solo 4-5 giocatori, sarà una bella partita perché provano anche loro a giocarsela, hanno un bravo allenatore".

Commenti

Un nuovo progetto interessantissimo made in Abruzzo
Brutto infortunio per l'ex Bjarnason, operato