Prima squadra

Il Delfino ha cambiato pelle....

Il nuovo Pescara: pochi gol, ma buoni. E...

13.02.2018 00:32

E' un Pescara che sta compiendo definitivamente una sua evoluzione. Che piaccia o meno, il Delfino ha cambiato pelle. Ma non ha ancora completato il suo processo di modifica. Dimenticate il calcio spettacolo (nel bene e nel male..) di inizio stagione, con pioggia di gol fatti e subiti. Il nuovo Pescara è molto diverso, ancor meno zemaniano se vogliamo rifarci ai luoghi comuni sulle squadre del tecnico di Praga.

Il nuovo team targato ZZ segna poco, pochissimo: 5 gol in sette partite (in totale 35 gol, media di 1,4 a match). L'ultimo? Il primo su palla inattiva (diretta) grazie alla gemma di Gaston Brugman, alla sesta rete (i suoi 6 gol hanno portato in dote alla squadra biancazzurra ben 11 punti). Al di là di polemiche su ruolo e rendimento, il capitano sudamericano (ancora appetito da Nizza e Villareal, in estate ci saranno sviluppi certi...), è l'unico imprescindibile. Non lo dice "solo" la sua cifra tecnica, ma anche un dato statistico: è l'unico sempre presente in stagione, 28 presenze torali (ovvero tutte quelle in campionato e le tre in Coppa Italia contro Triestina, Brescia e Sampdoria). Con il suo gol ai granata di Colantuono, il Pescara ha raggiunto la sesta vittoria (sulle 9 totali) per 1-0: se non è un record per ZZ, vincere così tanto di misura, poco ci manca....

13 punti nelle ultime 7 gare sono il bottino recente dei biancazzurri: pari ad Ascoli, sconfitte con Perugia e Frosinone e vittorie con Novara, Venezia, Foggia e Salernitana. Segna molto pco questo Pescara, ma da quando ZZ sembrava sulla graticola ha cambiato il suo modo di interpretare le gare. Per volontà o casualità? Avremo la conferma, in un senso o nell'altro, nelle prossime 3 partite, due delle quali in casa. Intanto c'è da segnalare l'astinenza da gol di Stefano Pettinari, il capocannoniere dell'equipe: non va in rete dalla gara di Cesena, alla giornata n.18 del torneo. Con la Salernitana un gol annullato per lui, adesso è chiamato a siglarne uno "buono" il pèrima possibile...

Commenti

Quando Oddo cambiò ruolo a Torreira: "Da attaccante arriverai massimo in C"
Calcio violento: Abruzzo tra regioni più “pericolose”