Prima squadra

Balzano: "Pescara è casa mia, mi sento pescarese a tutti gli effetti"

Il terzino ospite della diretta Facebook de Il Centro

16.10.2018 11:26

Antonio Balzano è l'ultimo reduce (con il t.m. Andrea Gessa) del Pescara scintillante del 2012 ancora in forza al Delfino. Conosce tutto di Pescara ed è uno dei senatori dello spogliatoio. E sa che per volare in alto bisogna mantenere grinta ed umiltà.

Il terzino di Bitonto, ormai pescarese d'adozione, è stato l'ospite della diretta Facebook de Il Centro. Ecco le principali dichiarazioni rilasciate.

"A La Spezia è una partita come le altre, siamo ancora agli inizi e dobbiamo viaggiare con umiltà e con i piedi per terra. Solo così possiamo raggiungere un risultato più che positivo. Abbiamo grande qualità. Le annate storte ci sono per tutti, quest'anno abbiamo iniziato con più serenità mentale e si è creata sin dall'inizio un'unione importante. L'atteggiamento della squadra in campo sta portando la gente dalla nostra parte, se si riesce a creare l'unione tra città e squadra, come il mio primo anno, può diventare una cosa magica. L'anno scorso avevo notato un po' di distacco tra tifosi e squadra e mi era dispiaciuto, anche se normale dopo la staione dura alle spalle. Il campionato è molto equilibrato, ci sono squadre più attrezzate di noi ma nel calcio non sempre questo porta a vincere. Se si continua a lavorare con umiltà come stiamo facendo possiamo fare bene. Siamo una famiglia e questo è fondamentale nel calcio. Non molli fino all'ultimo secondo e alla fine questo paga. Nel 2012, quando arrivai, sentivo la gente che parlava di gente arrivata dalla C e pensava alla retrocessione. Ed invece è stato quello che è stato. Il gruppo di oggi è molto simile ed è un aspetto molto importante per disputare un grande campionato. Inevitabilmente arriveranno momenti difficili, ma così saremo pronti a lottare. Rispetto ad allor abbiamo meno qualità, ma puoi lottare. Pescara è casa mia, mi sento pescarese a tutti gli effetti". 

Commenti

Cascione: "Il Pescara di Zeman resterà nella storia del calcio italiano"
#RaccontamiPescara, il video della città girato con un drone