Prima squadra

Sebastiani: "Nessun problema per l'iscrizione. Sull'allenatore.."

Così il presidente a Rete8

30.05.2019 00:33

Archiviata non senza amarezza la stagione, si guarda al futuro in casa Pescara. Il nodo allenatore verrà sciolto a breve ma intanto a Rete8, ai microfoni di Massimo Profeta, il presidente Daniele Sebastiani garantisce che non ci saranno problemi per l'iscrizione come qualcuno in città sosteneva. "Non abbiamo problemi di alcun tipo. Abbiamo già le carte in regola per isciverci, abbiamo già pronta la fidejussione bancaria per l'iscrizione ma questo sicuramente è un aspetto che interessa solo me in città. Si riparte con un mix di gioventù ed esperienza, con la speranza di vedere i giovani bravi in campo. Questa società vive di questo, i giovani sono importanti. Non posso pensare che Elizalde non faccia un minuto in B, o che Del Sole sparisce da tutti i radar dopo averci fatto vincere col Lecce. Stellone? E' un mio carissimo amico ma non prenderei mai un mio carissimo amico. Juric e Grassadonia? No. Zauri? Zeman può darsi", la battuta. "Zeman come allenatore lo adoro, poi non mi sono piaciute altre cose. Zauri lo conosciamo, lo abbiamo avuto con Oddo e gli abbiamo affidato la Primavera ed ha fatto risultati straordinari. Quindi, perchè No? Ora ci prendiamo qualche giorno di riflessione, poi parlerò con Repetto e decideremo insieme. Oddo? Al momento potete escludere tutti, non abbiamo ancora pensato a nulla. Campagnaro darà l'addio al calcio? Lo deciderà lui, non lo so, ma trascinarsi per 10 partite un giocatore del suo livelo e con una carriera come la sua è una perdita di tempo. Io ho sempre detto che se volesse fare qualcosa all'interno della società come settore tecnico le porte del Pescara sono aperte. E' anche vero che come gestione del gruppo è complicata se uno si allena tutta la settimana e poi se sta bene gioca Hugo credo non sia bellissimo. Ma è anche vero che quando gioca Hugo è un valore aggiunto. Del Grosso? Credo rimarrà a Pescara". Circa l'allenatore, da tenere d'occhio anche la pista Giacomo Modica secondo quanto appreso da PS24. Figlioccio calcistico di Zeman, incarna tutte le prerogative indicate da Sebastiani proprio nelle ultime interviste: sa lavorare e valorizzare i giovani, è un lavoratore sul campo come il boemo e non chiederebbe la luna, nè in termini economici nè in termini di richieste di calciatori. Ieri Modica ha  risolto consensualmente il contratto con la Cavese (aveva durata fino al 2021 !!!) ed è dunque libero da vincoli.Attenzione anche a Vincenzo Vivarini. Se dovesse separarsi dall'Ascoli potrebbe essere nome buono..

Commenti

Pescara-Juventus 5-1: quando Allegri affondò la Vecchia Signora
Caos Serie B, nuovo clamoroso colpo di scena su Palermo e playout