Prima squadra

Del Grosso: "Orgoglioso di restare, l'applauso dei tifosi è stato emozionante"

Così il terzino, che Sebastiani manterrà in organico, a Rete8

30.05.2019 12:26

 A CURA DI RICACRDO CAMPLONE - 

Cristiano Del Grosso ed il Pescara. Una storia che andrà ancora avanti tra la società biancazzurra e l'ex giocatore del Giulianova. Del Grosso non nasconde il rimpianto che c’è per la sfortunata semifinale con il Verona, ma soprattutto ha ancora intenzione di continuare a vestire la maglia biancazzurra a 36 anni.

Ecco le dichiarazioni rilasciate: “Dobbiamo ripartire dal grande campionato che abbiamo disputato, purtroppo c’è ancora l'amarezza ma dobbiamo vedere quello che di positivo abbiamo fatto. Ripartire dall’unione che si è ricreata con la tifoseria, dall'entusiasmo che si è ricreato all’Adriatico. I tifosi hanno capito quello che siamo riusciti a fare, l’abbiamo fatto con grande voglia, entusiasmo, sacrifico. Pescara è una piazza che quando vede questi aspetti anche se non vinci ti porta sempre nel cuore. Questo attaccamento l'abbiamo sempre sentito. Io l'ho sentito parecchio anche se a 36 anni mi ha toccato molto. Sarebbe un peccato non ripartire con questo entusiasmo, ambizione per qualcosa di importante qui a Pescara. Io nel cuore della gente? Fa piacere. Ho sempre detto che voglio dimostrare attaccamento, la mia professionalità e passione in campo. Ci sono sempre riuscito perché sono quel tipo di giocatore. Il rinnovo? Con il presidente il rapporto va oltre la professionalità. Ci siamo sempre cercati, stimati e continuare con lui sarebbe un opportunità grande farlo anche a Pescara. Allenare? Si, anche se adesso mi sento ancora un giocatore.”

Commenti

Pescara-Juventus 5-1: quando Allegri affondò la Vecchia Signora
Serie B: ecco le date dei play-out