Prima squadra

Pillon: "Parecchi dubbi in difesa. E servirà pazienza perché.."

La vigilia del tecnico pescarese

22.02.2019 09:57

Al termine dell’allenamento a porte chiuse della truppa si è tenuta la conferenza stampa del tecnico Giuseppe Pillon presso la sala stampa dello stadio Adriatico “G.Cornacchia” in vista di #PescaraPadova in programma domani alle ore 15:00.

Ecco quanto dichiarato dal tecnico di Preganziol: 

"Abbiamo provato varie soluzioni per sostituire Balzano e devo valutare anche come sta Campagnaro, poi deciderò ma solo domani mattina quando proveremo. Campagnaro convive con i suoi problemi muscolari, se sta bene gioca altrimenti no. Hugo è un leader ed è molto importante,  come Scognamiglio. Perché ho lasciato fuori Gravillon? A Foggia era squalificato e abbiamo fatto bene, ho solo confermato la difesa. Ma Gravillon può fare bene anche il terzino destro.

Ho valutato Pinto, che non ha minuti nelle gambe venendo da lunga inattività,  Perrotta ma anche Ciofani che a Frosinone ha giocato a sinistra 25 partite. Crecco? Ha fatto bene da mezzala, lo riconfermo là dove rende meglio. Elizalde? È rientrato solo giovedì dopo due mesi in pratica, sarebbe un vero azzardo. Non ci volevano queste defezioni in difesa, dove co stiamo comportando bene. Ma sono tranquillo, chiunque giocherà farà la sua parte. 

Il Padova? Penso alla gara di andata e a quei 5 minuti fatali, fino ad allora avevamo fatto forse la nostra migliore partita in assoluto. Mi aspetto un Padova che non ci concederà alcuno spazio, a gennaio ha fatto una rivoluzione mettendo gente molto esperta e che sa come gestire i momenti di difficoltà. Sarà una delle gare più difficili, servirà pazienza e non frenesia, oltre a doti tecniche. Noi siamo pronti ad affrontare il Padova cercando di arrivare al risultato mediante il gioco. Come sempre. Talvolta co so riesce, altre no. Il presidente ha parlato di promozione diretta? Siamo a due punti dalla salvezza, poi penseremo al prossimo step che sono i playoff. Vado per gradi, il prossimo obiettivo sono i playoff e non voglio fare calcoli. Abbiamo una partita importantissima contro il Padova, poi penseremo alla prossima e cosi via. Al Benevento penserò a partire da domani sera, non prima. La città sai è risvegliata? L'entusiasmo della nostra gente è importante per farci rendere ancora di più, sono il nostro dodicesimo uomo. Io credo che non possiamo nasconderci, i playoff sono il prossimo obiettivo è possiamo giocarcela. Partita del cuore? Ho giocato e allenato il Padova, ma quando si scende in campo non si guarda in faccia a nessuno"

Commenti

Niente Ironman a Pescara, Sindaco e Assessore spiegano
Riecco il Carnevale di Francavilla