Prima squadra

Mercato: rispunta Tutino per il Pescara

Obiettivo da due anni, arriverà finalmente a gennaio?

15.11.2019 08:37

Il campionato di serie B va in letargo per una settimana ed il Pescara, quarto in classifica, pensa già al mercato di gennaio. L'obiettivo prioritario è un centravanti e potrebbe sembrare un paradosso. Il Delfino di Luciano Zauri, infatti, con 22 reti è il miglior attacco della categoria, ma è una cooperativa del gol: manca infatti un finalizzatore principe, soprattutto dopo l'infortunio di Tumminello che sarà nuovamente abile ed arruolabile solo ad aprile. I tre centravanti ora in organico – Borrelli, Maniero e Bunori – hanno realizzato complessivamente appena 2 gol, di cui uno su rigore, e per compiere un vero salto di qualità serve una punta da doppia cifra.

Il nome cerchiato in rosso sul taccuino del club è quello dell'ex Federico Melchiorri, che tra due partite col suo Perugia affronterà proprio i biancazzurri. Ma ormai in Umbria vive da separato in casa ed ha il contratto in scadenza a giugno. L'ipotesi di un ritorno in riva all'Adriatico è concreta, ma il Pescara valuta anche altri nomi a partire dal leccese La Mantia, che piace tantissimo ma è più complicato da consegnare a Zauri.

In lista ci sono anche Moncini, Paloschi e Tutino e i rapporti col Parma potrebbero inoltre portare a sviluppi positivi su Sprocati. Circa Tutino, Il Centro ha sottolineato che "il classe 1996, è all’Hellas Verona in prestito dal Napoli e non sta trovando molto spazio. Il Pescara ha ottimi rapporti con il suo agente, Vincenzo Pisacane, e con il club partenopeo. Tutino può fare sia l’esterno e sia la seconda punta ed è un vecchio pallino di Sebastiani. Se il 23enne in forza agli scaligeri, da qui alla fine di dicembre, non dovesse trovare più spazio alla corte di Juric, allora il Pescara potrebbe piazzare il colpo". 

Commenti

Erano “Poveri ma belli". Ma vincenti
Pescara-Charpentier, i dettagli dell'affare