B Zona

La Cremonese sbarca a Pescara per iniziare col botto il girone di ritorno

Lombardi in cerca di una svolta

18.01.2019 00:07

Ci siamo, è finalmente tornato il momento di scendere nuovamente in campo, dopo la pausa invernale post capodanno. Per il Pescara, il primo appuntamento del 2019 sarà tra le mura amiche, contro un avversario insidioso come la Cremonese.

CREMONESE, COME VIVERE IN UN LIMBO

Ok, avete presente tutti quei luoghi comuni che spesso si dicono a riguardo della Serie B? Qualcosa tipo, “con 3 sconfitte sei in zona retrocessione, poi ne vinci due e vai ai playoff…”. Bene, diciamo che possiamo riassumere così la stagione vissuta fin qui dagli uomini di Rastelli che, a causa di un dicembre da bollino rosso, si sono complicati – e non di poco – la vita. In questo momento, i grigiorossi si trovano a quota 22 punti, a sole 4 lunghezze dalla zona playoff e a 5 da quella playout. Un vero e proprio limbo dal quale i lombardi devono al più presto uscire, per non mettersi pressione da soli in un girone di ritorno lunghissimo e pieno di ostacoli.

Come abbiamo già anticipato, la svolta della stagione è avvenuta nel mese scorso quando la Cremonese ha inanellato una serie di tre sconfitte consecutive, tra il 14 ed il 26 dicembre, contro Foggia, Carpi e Brescia. Risultati che non hanno, ovviamente, giovato alla classifica di una squadra che, dopo le prime fasi del campionato, poteva anche sperare in qualcosa di più di un semplice piazzamento playoff: se prendiamo infatti il solo mese di settembre, notiamo come i lombardi avevano raccolto ben 10 punti nelle prime 5 partite – nelle quali, per dovere di cronaca, avevano affrontato Pescara e Palermo, le due squadre in vetta alla classifica – restando imbattuti per sette giornate, trovando la prima sconfitta soltanto all’ottava, nel 2-1 subito in casa del Benevento.

Chissà se ad invertire questo pericoloso trend invernale possa bastare il 4-0 rifilato al Perugia nell’ultima partita giocata, risalente al 30 dicembre. Che sia di buon auspicio per il 2019?

CREMONESE, QUALCOSA SI MUOVE SUL MERCATO

Difficile, dopo una pausa di 20 giorni, provare ad azzardare qualcosa riguardo le possibili scelte di mister Rastelli per la sfida di domenica. Spostiamoci quindi su un altro territorio, quello del calciomercato, dove la Cremonese si sta rendendo tutto sommato attiva. Nelle ultime ore, infatti, i grigiorossi hanno piazzato il loro secondo colpo in entrata: dopo la firma di Soddimo – vecchia conoscenza del calcio biancazzurro – il club lombardo ha ufficializzato Antonio Caracciolo, in arrivo a titolo definitivo dall’Hellas Verona. Un ritorno per il difensore, che aveva già vestito la maglia della Cremonese nella stagione 2013/14, collezionando 24 partite e ben 3 gol in Prima Divisione.

Ora l’obiettivo è quello di regalare a Rastelli un nuovo innesto in attacco, un bomber che possa contribuire alla causa a suon di gol. Nei giorni scorsi si facevano sempre più insistenti le voci su Ciofani del Frosinone, ma i contatti tra i due club si sono improvvisamente bloccati. Questo ha spinto i dirigenti lombardi a virare altrove, puntando Budimir, in uscita dal Crotone, che ha però preferito l’avventura spagnola.

 

Commenti

Quando Bepi Pillon allenava Max Allegri a Padova
Bettella è a Pescara, è fatta la cessione di Fornasier