Rubriche

Zeman's Karma - "Per Zeman niente scuse, ma il lunch match pesa”

Torna la rubrica in collaborazione tra PS24 e Gruppo Zeman

12.10.2017 07:38

Torna l'appuntamento settimanale con Zeman's Karma, la rubrica che PS24 vi propone in collaborazione con Gruppo Zeman (diretto da Salvatore Piedimonte) e firmata da Salvio Imparato

Buona lettura:

"Forse la più brutta prestazione della stagione, quella vista nel lunch match contro il Cittadella, e da cancellare al più presto. Troppe le ombre viste in campo, che hanno reso il Pescara fantasma di se stesso, ma questa può essere l’indicazione di un caso isolato, maturato pervari fattori.

Il primo sicuramente quello di essere scesi in campo già con i 3 punti in tasca, alla partita ci si è approcciati come semplice formalità. Un misto di arroganza e svogliatezza all’apparenza, l’orario e l’inesperienza può aver fatto il resto. Se a Sarri fa schifo (parole sue) alle 12:30, un motivo ci sarà, forse se proviamo a confrontare le prestazioni dei due 4-3-3, con simili concetti di gioco, si nota lo stesso problema, gli automatismi sembrano dimenticati, lentezza di pensiero e movimenti senza palla non sfruttati. Oggi il Napoli è una macchina da gol, ma proprio nelle prime partite alle 12:30, si inceppò. Sintomo forse che, un po' come l’odiata sosta, giocare all’ora di pranzo influisca negativamente, molto di più sulle squadre che hanno come unica via per vincere, costruire gioco offensivo e veloce, a tratti frenetico, costante nei 90’ e poco difensivo. Se prendiamo poi la frase di Zeman “distruggere è più facile che costruire”, impossibile restare indifferenti a questa ipotesi, o se preferite sensazione. Troppe le involuzioni dei singoli, Kanouté in primis apparso come la bruttissima copia di quella vista a Cremona e Carpi, indizio che ci troviamo davanti ad una sconfitta che pesa, ma ad una prestazione negativa che non fa testo, figlia, si spera, degli indizi citati. Fortuna che le altre “big” non hanno preso quota, il Pescara è ancora in corsa e Zeman sembra aver capito su chi può e non può contare".

Commenti

Pescara, riecco la Maratona “D'Annunziana”: quello che c'è da sapere
Donna muore in ospedale, sequestrata cartella clinica e aperta inchiesta