B Zona

Bisoli annuncia il cambio di modulo e dice: "Un pari andrebbe accolto bene"

La svolta può essere vicina, ma tutti dobbiamo dare qualcosa di più”

30.09.2018 17:57

Un fiume in piena. Pierpaolo Bisoli, tecnico del Padova che contro il Pescara toccherà quota 200 panchine in B, alla vigilia del match suona la carica. 

«Tornerò al 4-3-1-2, penso di aver trovato la chiave giusta», le sue parole. «Se dovesse arrivare un pareggio dovrà essere accolto bene, l’ambiente deve capire che questa categoria è importantissima per il Padova e dobbiamo mantenerla. Ho cercato di fare il ruolo di un padre con un figlio con i miei ragazzi, ho cercato di far aprire loro il cuore. Fino ad ora hanno sputato sangue, non posso dire nulla sul loro impegno, hanno fatto tanto ma ancora non basta. Ho detto ai miei giocatori che non li tradirò mai, ma mentalmente devono essere più liberi e capire che le sconfitte devono farci dare sempre il 100%. Dopo i primi due risultati non sentivo mia la squadra, la quadratura non arriverà subito, l’anno scorso è arrivata a novembre. Non saremo la macchina da guerra dell’anno scorso, ma entreremo al massimo tra poco, sia tatticamente che fisicamente. Cali nel secondo tempo? Solo mentali, non fisici. La nostra mentalità ci farà portare a casa i risultati. Abbiamo fatto 5 punti, che non sono pochi. Potevano essere di più, ma anche meno! Pillon? E’ un allenatore molto pragmatico, lo scorso anno ha fatto un’impresa.»

Commenti

Codice di condotta della Società: approvato il Sistema di Gradimento
Squadra che vince non si cambia! Oppure si?