B Zona

Croce a PS24 : “La maglia biancazzurra è stata importantissima per me. Sul Pescara vi dico che…”

Parola al grande ex di Cremonese-Pescara

Matteo Sborgia
24.08.2018 06:42

Cuore, polmoni e dribbling a servizio della Cremonese. Di chi stiamo parlando? Ovviamente di Daniele Croce. Noi di Pescarasport24, in occasione della prima partita di campionato tra Cremonese e Pescara (in programma domani alle ore 18 allo stadio Zini di Cremona), abbiamo intervistato l’ex centrocampista biancazzurro tra passato(con la maglia del Pescara), presente (la situazione attuale del calcio italiano) e la prima giornata del campionato cadetto che lo vedrà opposto alla squadra della sua regione. Partiamo dall’attualità.

Qual è il suo pensiero sulla situazione nebulosa che ha vissuto e sta vivendo il mondo del calcio?Il calcio italiano a mio avviso in questo momento è diviso in due: da una parte c’è la serie A che ha ripreso fascino, entusiasmo e competitività per via dell’arrivo di grandi campioni di livello mondiale, dall’altra ci sono i campionati di B e C in cui la situazione è caotica. Detto questo, preferisco non dare giudizi perché non sono molto informato sulla questione che peraltro spetta agli organi competenti risolvere. Da giocatore sento di esprimere vicinanza verso quei colleghi che a causa di questa vicenda sono rimasti senza squadra o che devono, ad oggi, disputare la serie C”

A luglio, allo stadio di Francavilla, c’è stata la partita tra il Pescara di Iaconi che vinse il campionato di serie C e una rappresentanza di tifosi del Pescara in ricordo di Edo e Bubu. Che giornata è stata per lei? Quale emozione ha provato quando ha indossato nuovamente la maglia biancazzurra? “E’ stata una bella giornata, l’occasione per rivedere tanti amici e di tornare ad indossare una maglia che per me ha avuto un valore importantissimo”

Passando al calcio giocato: il Pescara quest’anno si presenterà ai nastri di partenza del campionato cadetto con l’obiettivo della salvezza. A suo avviso, i biancazzurri, potranno ambire a qualcosa di più? Penso di si. Magari è anche giusto che partano senza fare toppi proclami, ma per una piazza come quella di Pescara,vedendo i giocatori che sono arrivati e quelli che sono rimasti, credo che sia riduttivo parlare solo di salvezza”

 Quale giocatore se potesse toglierebbe ai biancazzurri? Sinceramente Brugman perché secondo me è un giocatore di categoria superiore”

Veniamo alla Cremonese: che tipo di squadra siete? In estate avete operato molto e bene sul mercato e sono arrivati giocatori importanti come Carretta e Montalto. Alla luce di questo, quali sono i vostri obiettivi? “Anche noi abbiamo l’obiettivo di fare un campionato tranquillo con meno patemi rispetto allo scorso anno, cercando di poter essere la sorpresa e fare qualcosa in più. La nostra società è ambiziosa, solida e forte ed ha allestito un organico importante ma noi dobbiamo volare basso. Il colpo più importante? La conferma di Paulinho se dovesse star bene come tutti ci auguriamo” Che partita sarà Cremonese- Pescara? “Spero sia una bella partita prima di tutto. La prima di campionato è sempre un’incognita ed il caldo potrebbe essere un fattore molto importante ed influente“

Commenti

L'ex Aruta firma per una nuova squadra, è ufficiale
VIDEO - Capone: "Ecco perchè sono tornato a Pescara"