Settore giovanile

Primavera, Zauri: "Annata da incorniciare"

Borrelli e Marafini in coro: Il gruppo ha fatto la differenza

09.05.2019 16:30

A CURA DI DANIELE BERARDI

"Probabilmente ad agosto non lo avrebbe pronosticato nessuno, ma la crescita di questi ragazzi è stato progressiva ed esponenziale. Le soddisfazioni che siamo riusciti a toglierci non sono casuali". Mister Zauri commenta così, nel post partita di Bologna-Pescara, la stagione dei suoi ragazzi. L'orgoglio e la gioia per il percorso fatto sbranano l'amarezza per una Supercoppa intepretata a sprazzi dai suoi ragazzi, con un passivo probabilmente eccessivo. "Dispiace che sia andata così - commenta Gennaro Borrelli, capocannoniere del campionato di Primavera 2 con 18 reti - ma siamo soddisfatti per tutto quello che abbiamo costruito. La nostra vera forza è stata la grande coesione di gruppo che abbiamo messo in piedi dal primo giorno di lavoro. Anche il mio titolo di capocannoniere è sintomo di una squadra che ha lavorato con me e per me. Abbiamo remato tutti insieme e i risultati sono sotto gli occhi di tutti". 

Per molti di questi ragazzi si spalancheranno le porte del calcio dei grandi, poiché la Primavera osserverà il consueto ricambio generazionale: "Vedo molti dei miei già pronti per il grande salto - afferma Zauri - e sarebbe un grosso premio per la mole di lavoro fatta in nove mesi. Sarei davvero felice se qualcuno di questi ragazzi riuscisse un giorno ad approdare stabilmente in prima squadra". L'amore per la maglia biancazzurra è un denominatore comune per questa banda di ragazzini terribili: "Devo molto al Pescara e a questa società - sottolinea Andrea Marafini, difensore centrale protagonista di un'annata superlativa - Sono arrivato in Abruzzo a 14 e mi sono innamorato di questa terra. Adesso l'obiettivo è cercare di farmi trovare pronto all'appuntamento col calcio dei grandi". 

Commenti

Pescara-Salernitana story: 70 anni di sfide
Francavilla al Mare, torna "Fiori e Fragole"