B Zona

Aglietti sfida il Pescara e Zeman: le sue parole

La vigilia gara in casa Virtus

Paolo Volpe
16.02.2018 17:52

L'allenatore dell'Entella Alfredo Aglietti ha parlato nel corso della consueta conferenza stampa alla vigilia della sfida contro il Pescara: "Dobbiamo dare continuità alla vittoria di Terni sotto l'aspetto del risultato, a livello di prestazione dobbiamo far meglio perché domani viene una squadra che verrà a giocare la sua partita senza considerare troppo gli avversari. Dovremo cercare di fare la nostra gara e migliorare la prestazione di Terni dove abbiamo strappato un risultato importante che ci può dare la spinta verso altri risultati, questo lo vedremo domani. Sarà importante tornare a fare risultato e vincere sul nostro terreno, dobbiamo far tornare il Comunale ad essere un fortino come lo era negli anni passati, la salvezza passa anche e soprattutto da questo.  Per continuare il cammino verso la salvezza dobbiamo cercare di tornare a vincere in casa perché in quest'ultimo periodo non siamo quello che mi piacerebbe che la squadra fosse: aggressivi, convinti, consapevoli del fatto che il nostro campo può darci dei vantaggi e dobbiamo cambiare marcia sotto quest'aspetto".

Il trainer dei liguri ha proseguito parlando dei biancazzurri: "Il Pescara è una squadra gioca a calcio, però concede anche e noi dovremo essere bravi a non concedere troppo il pallino del gioco a loro. Hanno vinto spesso anche 1-0, cosa un po' strana per le squadre di Zeman. Hanno grande qualità, hanno giocatori importanti ed una squadra dalla quale, anche per bocca loro (dichiarazioni di Zeman e Sebastiani, ndr), forse ci si aspettava anche qualcosa in più perché ci sono giocatori forti ed importanti guidati da un allenatore che ha fatto la storia del calcio italiano. Massimo rispetto per lui, per il Pescara e per le loro situazioni, ma dobbiamo guardare noi stessi e cercare di fare la nostra partita, senza timori reverenziali. Dovremo essere consapevoli che se lasciamo spazi ai loro contropiedisti, come Pettinari, Yamga e Mancuso, può essere pericoloso perché hanno velocità e gamba. Dovremo essere bravi nella gestione della partita in tutte e due le fasi".

Il tecnico dei chiavaresi ha concluso: "A Terni abbiamo giocato con un modulo completamente nuovo anche perché la squadra aveva bisogno di ritrovare solidità, di non prendere gol e ci siamo riusciti anche con un pizzico di fortuna. Questa settimana ho visto la squadra con lo stesso modulo essere un po' più fluida. Il lavoro che portiamo avanti piano piano comincia ad entrare nelle corde dei giocatori, oltre quello che abbiamo fatto prima, quindi possiamo sia giocare come abbiamo fatto a Terni sia con uno schieramento diverso".

Commenti

Oggi sarebbe stato il compleanno di Borgonovo. Noi lo ricordiamo con una lettera di Roby Baggio
Entella - Pescara, le formazioni ufficiali. C'è Campagnaro