Prima squadra

Subito in campo. C'è il Crotone da battere

Le premesse dell'anticipo di B all'Adriatico

27.09.2019 00:46

La terza partita in una settimana assume i contorni di quella da non fallire. Dopo il pari con l'Entella e la sconfitta di Cittadella, nell'anticipo della sesta giornata di B il Pescara ospita all'Adriatico il Crotone per uno dei big match di giornata nel torneo cadetto. Il Delfino affronta gli Squali, ma dovrà essere famelico e arrembante per portare a casa i tre punti contro una squadra tra le più attrezzate in ottica alta classifica. Spegnere sul nascere i malumori ed i mugugni della piazza, dare impulso alla classifica e farsi una bella iniezione di entusiasmo: l'obiettivo del Pescara è chiaro e passa inevitabilmente per una bella prestazione, condita da punti pesanti, questa sera alle 21. Più importante una buona prestazione, anche senza fare bottino pieno, oppure più importante vincere, pur non esprimendo un grande calcio? Forse nel percorso di crescita della squadra a medio-lungo termine è prioritaria la prima opzione, essendo il torneo oltretutto ancora all'inizio, ma in tal senso tra la tifoseria soprattutto non c'è unità di intenti. Forse meglio portare a casa un successo anche senza una prestazione memorabile o esteticamente positiva, per questi aspetti c'è tempo. Dopo la gara di Ascoli, infatti, con la pausa per le Nazionali Mr Zauri avrà ancora tempo per oliare i meccanismi e lavorare con la squadra, magari cambiando definitivamente anche l'assetto base. L'organico a disposizione, infatti, potrebbe consentirlo. E probabilmente non sarebbe un male una trasformazione. Staserà però si scende in campo contro una squadra che venderà a caro prezzo la pelle. Serve una prova d'orgoglio in primis al Pescara per evitare polemiche e processi prematuri. Stasera intorno alle 23 sapremo...

Commenti

Zauri: "Non ho la bacchetta magica e.."
Stroppa: "Il Pescara può metterci in difficoltà nell’uno contro uno"