Prima squadra

Le ultime sul mercato biancazzurro: interessanti novità

Pescara attivo, ma prima le dismissioni

14.01.2019 13:34

Dopo Bettella, il Pescara punta ad un attaccante. Arriverà almeno un elemento, due se sia Cocco (la pista Juve B non ancora decolla) sia Monachello (il Livorno lo ha chiesto all'Atalanta) dovessero salutare. Fari puntati su Tumminello, come già spiegato, ma non si perde di vista Scamacca, vicinissimo la scorsa estate con lo sbarco in riva all'Adriatico saltato in extremis negli ultimi minuti della sessione. Sulla punta del Sassuolo di rientro dallo Zwolle è forte l'Ascoli, ma il Picchio deve temporeggiare ancora e per questo il Pescara può mettere la freccia. Nel dettaglio: i bianconeri hanno la necessità di dismettere prima almeno una punta - se non due -  tra Beretta, Rosseti, Ngombo e Ganz, con quest'ultimo galvanizzato dal gol al Crotone e forte di un contratto fino al 2021 a cifre importanti. Al momento nessuno è in uscita imminente. Gli ottimi rapporti del patron marchigiano Pulcinelli con il Sassuolo (la sua Bricofer è secondo sponsor dei neroverdi) favoriscono la pista ascolana, ma prima del 25/26 difficile si possa sbloccare qualcosa nelle Marche. Ecco perchè il Pescara non è fuori dai giochi, anche perchè Scamacca ed il suo entourage premono per trovare il prima possibile una soluzione idonea. Sul genoano Omeonga c'è forte il Cosenza: con l'affare Machin che non decolla, il Genoa può decidere di girarlo subito in prestito da Braglia. Cagliari in pressing su Brugman e, a sorpresa, su Mancuso: parziale apertura biancazzurra per il capitano, non per il cannoniere il cui cartellino è di poprietà Juventus. Sul terzino Costa della Spal attenzione a Frosinone e Verona: l'opzione pescarese non è la prima scelta

Commenti

L'ex Coda: "Il Pescara è da promozione diretta"
Gravillon-Inter, nessuna sorpresa. Anche Sebastiani conferma