Prima squadra

Una punta di prospettiva per Pillon: ballottaggio a due

Rossi (Lazio) e Scamacca (Sassuolo, ma ora allo Zwolle) in lizza

09.12.2018 00:17

Cocco in ordore di cessione, Monachello a sorpresa in bilico e... E nasce la necessità per il Pescara di corroborare il reparto offensivo con più di un puntello. Una punta già rodata ed una di prospettiva, questa l'idea di base del club perr gennaio. E circa l'attaccante baby, un nome di talento che non occupi un posto in lista, le idee sono essenzialmente due.

Ad Alessandro Rossi della Salernitana, nome davvero caldo (contatti avviati, disponibilità di massima già accordata dal giocatore, dal suo entourage e da parte della dirigenza laziale), è tornato ad aggiungersi quello di un giocatore il cuo sbarco in riva all'Adriatico è saltato in extremis la scorsa estate. Parliamo di Gianluca Scamacca, di proprietà del Sassuolo ma ora in Olanda, allo Zwolle, dove non ha trovato lo spazio desiderato e dunque sta seriamente valutando l'idea di rientrare in Italia per misurarsi in B. Anche in questo caso sono già partiti i contatti con il cleub di appartenenza (che ha in dote anche Marcello Trotta, altro giocatore che piace moltissimo molto a Pillon) e con chi cura gli interessi del classe '99 (il gruppo di lavoro facente capo a Mino Raiola) che appaiono disponibili a riannodare quel filo che si è spezzato negli ultimi minuti della sessione estiva. Sia su Rossi sia su Scamacca, però, c'è da registrare la concorrenza di altri club di B. La sensazione tuttavia è che il Pescara sia in pole su entrambi i fronti e che debba solo scegliere per quale giocatore chiudere. E lo dovrà fare al più presto per evitare sgradite sorprese perchè ad esempio lo Spezia è tornato su Scamacca e ne ha già parlato col Sassuolo

Commenti

I nuovi gioielli della Cantera biancazzurra: ecco chi sono
Settore giovanile, la Primavera di Zauri ospita il Foggia