Rubriche

L'amarcord: il primo ritorno di Galeone a Pescara

"VI ALLENERO' PER AFFETTO"

15.10.2018 00:06

La storia d'amore tra Giovanni Galeone, per tutti a Pescara "Il Profeta", ed il Delfino è stata composta da tanti capitoli. Quello iniziale fu magico, con una storica promozione in A con un manipolo di ragazzini terribili che avrebbero dovuto giocare in C.

Il secondo capitolo si aprì nel 1990. Dopo una breve parentesi a Como, Galeone ritornò alla guida dei biancazzurri  nella stagione 1990-1991, ottenendo in due anni una salvezza in Serie B e una promozione in Serie A. Ricordate il suo primo (poi ce ne furono altri) ritorno in riva all'Adriatico?

Ve lo ricordiamo noi attraverso un articolo de La Repubblica del tempo:

"Giovanni Galeone è il nuovo allenatore del Pescara. L' accordo tra Galeone e la società biancazzurra è stato raggiunto la notte scorsa. In precedenza i dirigenti avevano accettato le dimissioni di Mazzone, presentate dopo la sconfitta interna con l' Ancona. E seguite ieri in serata da quelle del preparatore atletico, Carlo Vittori, per solidarietà con l' amico. Il suo posto toccherà adesso a Giovanni Cornacchia ex allenatore del settore giovanile. "Assumo la guida del Pescara con qualche preoccupazione - ha sottolineato Galeone - considerato che il bagaglio tecnico dei giocatori non risponde alle ambizioni di una squadra che aspira alla serie A. E' stata la stessa convinzione che ha portato Mazzone, come lui stesso ha dichiarato, a farsi da parte, lasciando il Pescara con dieci punti dopo dodici partite. E' comunque il ritorno nel calcio ad alto livello. Da 16 mesi non alleno più squadre ed è stata per me una specie di punizione per quello che non ho saputo fare a Pescara nell' anno della retrocessione. Sono tornato per scelta affettiva e per ripagare la stima che i tifosi e gli amministratori della squadra mi hanno sempre manifestato". La sua prima scelta sarà quella di riportare nella rosa il brasiliano Edmar. Le squadre che hanno un valore tecnico superiore alla nostra sono tre, ma con uno sforzo, forse, anche quella pescarese... potrebbe ripetere il campionato miracoloso di quattro anni fa quando venne in A. Grande l' entusiasmo fra i tifosi: al primo allenamento allo stadio Adriatico sono arrivati in 500 ad accoglierlo, come ai vecchi tempi. Galeone, 50 anni il 25 gennaio prossimo, lasciò il Pescara, che nel 1987 aveva portato in serie A, nel 1989, dopo la retrocessione in serie B. L' attaccante del Pescara Monelli dovrà restare fermo fino a Natale. L' artroscopia, effettuata a Bologna, non ha rilevato lesioni ai legamenti. Monelli dovrà però essere operato per l' asportazione di un corpo estraneo dal ginocchio sinistro".

 

Commenti

Il rimpianto nella carriera di Paolo Monelli si chiama Pescara
Niente Crotone (al momento) per Oddo