Prima squadra

Anche il Napoli su Gravillon. Parla l'agente del giocatore

La "sua" Inter, la Roma, la Samp ed il Genoa devono guardarsi dall'assalto dei partenopei

15.11.2018 01:00

La sua vecchia squadra, l'Inter, ha una corsia preferenziale per riportarlo a casa. Il Genoa, come già riportatovi, sta muovendo i primi passi per provare strappare a Sebastiani a giugno il suo cartellino. Ma adesso entrambe queste squadre devono fare i conti con un terzo incomodo importante: il Napoli. Ci sono infatti anche i partenopei su Andrew Gravillon - è di lui che stiamo parlando - ovvero l'aitante difensore biancazzuro che è una delle rivelazioni del campionato di B. Occhio tuttavia anche alla Samp: gli eccellenti rapporti Ferrero-Sebastiani possono produrre un inaspettato sorpasso su tutti, magari con lo zampino dell'Inter che punta il doriano Joachim Andersen e potrebbe utilizzare il pescarese come parziale contropartita. Più defilata la Roma, che con Ricky Massara ed Eusebio Di Francesco tengono monitorato il difensore in ottica eventuale post Manolas

Il diretto interessato sogna la Nazionale ma pensa al Pescara, lo ha detto lui stesso nel post Lecce: al mercato pensa il suo procuratore, che vede con favore un altro anno in biancazzurro, per pemettere ad Andrew di completare il suo percorso di crescita, qualora il Delfino approdasse in A. 

Il suo manager è Oscar Damiani e di recente ha rilasciato una interessante intervista a Calciomercato.com

Ecco gli stralci più interessanti del pezzo firmato da Angelo Taglieri:  
Cosa è cambiato rispetto all'anno scorso?
"C'è più sicurezza rispetto alla scorsa stagione. Merito suo, merito della società, merito dell'allenatore, che gli sta dando tanta fiducia".

Quanto c'è di Pillon nel salto di qualità di Gravillon?
"C'è molto Pillon in questa crescita, ma anche tanta società, le cose vanno di pari passo: Pillon è un tecnico con esperienza, ora gli sta dando spazio. Gravillon ha sempre avuto qualità, gli serviva solo fiducia, che è arrivata. E sono arrivati anche i gol, che non fanno mai male per un difensore".  Al suo fianco c'è un uomo di grande esperienza come Campagnaro. Che rapporto hanno?
"C'è grande complicità con Campagnaro. Dove non arriva uno, c'è l'altro. Hugo ha tanta esperienza, Gravillon ha grande velocità e l'esplosività. Avere uno così, di grande esperienza, al proprio fianco dà certezze a aiuta a crescere". 

Come mai l'Inter lo ha lasciato partire? 
"Quello con l'Inter è un discorso non ancora del tutto chiuso. Ora è a titolo definitivo a Pescara, ma se l'Inter un giorno dovesse richiamare se ne parlerà tranquillamente".

In Serie A ci sono squadra interessate? Si è parlato del Genoa...
"Sì, richieste ci sono, ma ora credo che debba concentrarsi sul campo e sulla stagione con il Pescara. L'ideale sarebbe conquistarsi la Serie A con il Pescara e giocarla sempre con la maglia biancazzurra, poi dopo vedremo e affronteremo altri discorsi. Ma ripeto: conquistare la A col Pescara e restare un altro anno sarebbe l'ideale". 

 

 

Commenti

Pillon fa 100!
Virtus Entella in B? Ecco cosa ha deciso il Tar