Prima squadra

Sebastiani: "Ad inizio campionato avremmo firmato per avere 19 punti..."

Così il presidente biancazzurro a Il Centro

02.11.2018 09:09

Il presidente Daniele sebastiani risponde a Braglia e fa il punto della situazione in casa Pescara dopo che la sua squadra ha raccolto un solo punto nelle ultime due partite. Il numero 1 biancazzurro ha rilasciato una interessante intervista a Il Centro della quale vi riproponiamo gli stralci più interessanti.

Sulle recriminazioni arbitrali di casa Cosenza: «Capisco l’amarezza per la vittoria sfumata nei minuti finali, ma Braglia, anziché protestare, avrebbe dovuto fare i complimenti all’arbitro che ha preso una decisione corretta. Il gol di Crecco era validissimo e le immagini lo testimoniano. Inoltre, se guardate bene il video, il portiere del Cosenza Cerofolini non accenna alcuna protesta, perché sa che il pallone ha varcato la linea ed è sconfortato per l’errore». Anche il ds del Cosenza Trinchera si era sfogato duramente (leggi qui): «Per come è fatto lo stadio Adriatico, quasi sicuramente nessuno se ne sarebbe accorto dalle tribune. Ma di cosa parliamo? Dico solo che in questi casi un po’ più di stile non guasterebbe. Il pareggio è il risultato più giusto, anche se lo abbiamo raggiunto a tempo quasi scaduto», la replica di Sebastiani.

Sul momento della sua squadra: «Ad inizio campionato avremmo firmato per avere 19 punti. Ripeto, è presto per guardare la classifica. Mi aspettavo una reazione dopo la sconfitta con il Cittadella e direi che nel primo tempo la squadra ha giocato bene. Purtroppo, siamo stati imprecisi negli ultimi metri. La ripresa non mi è piaciuta, eravamo svogliati. I centrocampisti? Hanno giocato tanto, forse erano un po’ stanchi, però loro non sfigurano mai».

Commenti

Mercato: derby di Milano (e non solo) per Machin
La matricola terribile sfida la capolista: qui Lecce