Prima squadra

Mancuso: "Lassù in vetta si sta bene. Il nostro segreto? Vi dico..."

La punta biancazzurra ospite de Il Centro in vista della gara di Palermo

08.11.2018 16:00

Tutti in piedi per Leo Mancuso, che in questa stagione sembra aver ritrovato quella confidenza con la porta avversaria che in maglia Sambenedettese, ma in Lega Pro, lo aveva portato, nella stagione antecedente allo sbarco a Pescara a parametro zero, a laurearsi capocannoniere del torneo di appartenenza.

L'attaccante biancazzurro è stato ospite della consueta diretta Facebook de Il Centro, ecco le sue principali dichiarazioni:

"Lassù in vetta si sta bene, ci godiamo il momento senza fare troppi pensieri a quella che è la classifica. Ma continuamo nel nostro percorso. Domenica sarà una bellissima partita, con giocatori di ottimo livello. E' una partita sentita, che secondo me darà spettacolo, tutti e 22 daremo il massimo. L'avversario è uno dei più forti, ma quello che dobbiamo noi è affrontare questa partita come tutte le altre. Se facciamo quello che sappiamo fare potremo fare bene. Gettare la maschera? Lo faremo verso la fine, se saremo ancora là per giocarci le nostre carte nel momento decisivo del campionato. Quando? L'ultimo mese o poco più, in B le cose cambiano velocemente... Di certo noi vogliamo continuare così e può succedere se continuamo a mettere applicazione e voglia negli allenamenti e se continueremo a restare uniti come siamo adesso. Cosa è cambiato rispetto all'anno scorso? I reduci hanno voglia di riscatto dopo una stagione non all'altezza del Pescara, poi sono arrivati giocatori forti, esperti e giovani. E si è creato il giusto mix. Siamo ripartiti con mister Pillon perchè con lui abbiamo chiuso bene e centrato l'obiettivo salvezza. Il gruppo c'è ed è unito, anche chi sta fuori è un giocatore importante e si mette a disposizione con voglia. Non ci sono assolutamente musi lunghi, quando si viene chiamati in causa tutti danno il massimo per il collettivo e la causa comune.

In città c'è grande entusiasmo e dobbiamo essere bravi noi a non farlo spegnere, perchè ci serve. 

Giocare con CR7? Sognare non costa nulla, ma sono un tipo che pensa solo al presente. Il ruolo? Nasco attaccante, mi adatto molto e mi metto a disposizione. Giocare centrale mi piace e mi diverte, ma ho le caratteristiche per fare l'esterno come negli ultimi anni. 

Capocannoniere? Ho sempre pensato a trovare il massimo da ogni situazione, poi è chiaro che devi credere nei risultati che vuoi ottenere. Sono contento di come sta andando. Non sono scaramantico, credo nel lavoro"

Commenti

Anche il Napoli su Gravillon. Parla l'agente del giocatore
Il Palermo con un comunicato ufficiale ringrazia...Zeman!