Prima squadra

Zauri: "Peccato perchè la sconfitta non ci sta. Ma.."

“L'atteggiamento iniziale non era quello che volevo”

24.09.2019 23:50

A CURA DI RICCARDO CAMPLONE - Ancora una volta lo stadio “Tombolato” si è rivelato tabù per il Pescara. In Veneto i biancazzurri sono usciti sconfitti per 2-1 dopo una brutta partita contro il Cittadella.

Ecco le dichiarazioni del tecnico biancazzurro nel post-partita: “Abbiamo preso un gol su rimessa laterale, quando parti dal primo minuto sotto di una rete è un peccato. Non si può partire in questo modo, non era l'approccio giusro e l'atteggiamento che volevamo. Dopo un minuto è impensabile predere gol su rimessa laterale, senza colpevolizzare nessuno ma l'atteggiamneto non può essere quello dei primi minuti. Non ancora mi riesco a capacitare, ma ai ragazzi non posso rimproverare nulla perchè c'è l'hanno messa tutta. Come sta Balzano? Valuteremo domani, spero non sia nulla di grave. Il loro secondo gol? Ogni volta che si subisce gol c'è un errore da parte del difensore, credo che Diaw abbia fatto una bella giocata spostando il pallone e calciando in porta", le sue parole. "Il 4-3-1-2 in futuro? E' un opzione. Abbiamo provato questa maniera per provare a riempire l'area. L'inerzia della partita l'abbiamo avuta dalla nostra parte, sia con i 3 davanti che in un altro modo. Peccato perdere così, la sconfitta non ci sta.”

Sui singoli: "Ingelsson? Si allena benissimo, ha fatto la sua partita. Memushaj è un giocatore che gioca tanto nonostante gli impegni della Nazionale. Oggi avevo bisogno di un giocatori di gamba e Ingelsson ha giocato la sua partita". 

Commenti

Pescara-Crotone, info biglietti
Aspettando i posticipi: Ascoli in testa, salgono Empoli e Perugia