Prima squadra

Mercato, in arrivo nuovi rinforzi per Pillon - Il punto

Non solo Capone e Melegoni...

02.08.2018 08:17

Bepi Pillon aspetta nuovi rinforzi. E li avrà. Sono in arrivo Capone e Melegoni, ma il Pescara continua a muoversi con l'intento di rinforzare la rosa a disposizione del suo tecnico per ben figurae in B. Necessarie alcune cessioni, ma in entrata non si è fermi come alcune dichiarazioni vorrebbero far intendere.

AZZURRINI - Passi in avanti per Scamacca e Tripaldelli. Con loro due, Pillon avrebbe un poker di vice campioni d'Europa Under 19. Entrambi non occupano posti in lista, dunque non è necessaria una dismissione per innestarli: la necessità di cedere qualcuno (Bunino o Cocco, su quest'ultimo duello Vicenza - Triestina con l'ingaggio alto a far da freno) è per questioni di opportunità (non allargare troppo la rosa, che Pillon vuole di max 25 unità) e non di regolamento. Su Scamacca la situazione è nota (Pescara in pole sullo Spezia) mentre per Tripaldelli - nome datovi in anteprima esclusiva da questo giornale in tempi non sospetti - si stanno facendo concreti passi avanti. L'arrivo del terzino scuola Juve risolverebbe uno dei problemi del Pescara, tanto più che altri candidati stanno sfumando (Felicioli è del Perugia, Crivello è ufficialmente sfumato essendo stato annunciato dallo Spezia). 

SUAGHER - Il Centro aveva dato per fatto l'affare parecchi giorni fa, Sebastiani pubblicamente ha sempre frenato sostenendo necessaria una dismissione (Fornasier) per innestarlo. Il giocatore, assistito da Giovanni Bia, non vuole aspettare troppo e pare si sia convinto ad accettare la pressante corte del Carpi. Senza dismissione di Fornasier (che piace a molti club di B, ma nessuno chiude), non ariveranno altri centrali. La sensazione, però, è che da qui a fine mercato ci sarà un avvicendamento di interpreti nel cuore della difesa.

BIG IN VETRINABrugman e Zampano al momento sono in forza al gruppo di Pillon e potrebbero restare almeno fino a gennaio a Pescara. C'è una "deadline" fissata per le trattative inerenti questi due nominativi (Machin in uscita non viene messo in conto, salvo offerta monstre a capovolgere la situazione) perchè la società non intende prendere in considerazione eventuali richieste negli ultimi giorni del mercato. Tra una settimana, se per entrambi non saranno arrivate proposte concrete da parte di club interessati, la questione potrebbe chiudersi con un nulla di fatto per la gioia di Pillon e dei tifosi. Sarebbe infatti molto difficile trovare il sostituto ideale del regista sudamericano in extremis (Capezzi, il primo della lista, oggi è a Empoli per iniziare la sua nuova avventura in Toscana, ad esempio) mentre per il terzino, nonostante le smentite, l'agente Giuffredi ed il d.s. Faggiano del Parma hanno avuto contatti preliminari senza al momento trovare la quadra. Il Pescara sembra restio ad una cessione in prestito senza garanzia di riscatto obbligatorio, ma una soluzione si potrebbe comunque trovare se il giocatore esprimesse realmente il desiderio di cambiare aria.

PORTIERI -  Tra Farelli, Alastra e Di Gregorio (qui la situazione dettagliata sul portiere scuola Inter) uscirà il nuovo estremo difensore biancazzurro. Si tuazione in divenire che potrebbe chiudersi anche negli ultimi giorni di mercato. Intanto il club pescarese vuole chiudere per il classe 2000 Emanuele Alborghetti dell'Albinoleffe, che giocherebbe con la Primavera altrenandosi con Galante

KANOUTE' - Il caso si è sgonfiato, ma il giocatore resta in uscita. Si attende la mossa dell'Ascoli. L'ex Coulibaly, intanto, dovrebbe essere girato in prestito dall'Udinese al Brescia. Verrà infine preso e girato al Fano il centrocampista senegalese Moussa Ndiaye, classe ’99

Commenti

Le Nozze d'Oro di Vittorio Azzarà con il Delfino
Di Gregorio - Pescara, contatti confermati. Ma...