Settore giovanile

Primavera “zemaniana” ad Avellino! Ko le altre formazioni biancazzurre

Sconfitte pesanti per U15 e U16 in trasferta a Bari. Cade anche Ruscitti al Poggio

21.01.2018 19:52

A CURA DI DANIELE BERARDI

Week-end tutt'altro che positivo per le rappresentative giovanili biancazzurre. Sorride soltanto la Primavera di Epifani, che regola a domicilio l'Avellino con un pirotecnico 4-7. Gli abruzzesi mettono le cose in chiaro già nei primi minuti, portandosi in vantaggio di tre reti con Palladini, Elizalde e Borrelli. Nel mezzo, la doppietta di Ato accorcia le distanze per l'Avellino. Ma nella ripresa i biancazzurri dilagano con Morselli, Pierpaoli, Pavone e ancora Borrelli. A nulla servono le marcature di Greco e di Ato, che mette a segno la sua personale tripletta. Di seguito il tabellino del match:

Avellino-Pescara 4-7

Reti: 1′ Palladini, 17′ Elizalde, 39′, 68′ Borrelli, 87′ Morselli, 90′ Pierpaoli, 91′ Pavone (P); 20′, 41′, 71′ Ato, 53′ Greco (A)

Avellino: Malaspina, Del Giudice (dall'83′ Buonocore), Frattolillo, D’Apice, Marciano (C) (dal 72′ Di Martino), Siciliano, Carbonelli, Greco, Scamperti (dal 59′ Mentana), Paolella, Ato.
A disposizione: Pone, Karas, Rota, Chianese, Solazzo.
Allenatore: G. Tudisco.

Pescara: Vidovsek, Martella (dal 90′ Gifford), Di Giacomo, Elizalde, Minelli (C), Kanouté, Morsello, Pierpaoli, Borrelli, Scimia (dal 77′ Pavone), Palladini (58′ Liguori).
A disposizione: Scuccimarra, Marafini, D’Angelo, Marcelli, Forese.
Allenatore: M. Epifani.

Ammoniti: 11′ Del Giudice, 35′ Siciliano, 55′ Paolella, 61′ Frattolillo (A), 89′ Martella (P)

Arbitro: Mario Vigile di Cosenza.

Assistenti: Roberto Terenzio di Cosenza e Tiziano Notarangelo di Cassino.


Cade tra le mura amiche del Poggio degli Ulivi l'Under 17 di Davide Ruscitti. Un Benevento corsaro e fortunato riesce a portarsi a casa l'intera posta in palio. Decide una rete di Mancino, abile a sfruttare una clamorosa indecisione della retroguardia abruzzese. Ma la gara dei biancazzurri è sembrata avvolta dall'alone della sfortuna, con un rigore sbagliato e tante occasioni fallite, oltre all'inaspettata ingenuità che ha regalato il vantaggio agli ospiti.

Pescara-Benevento 0- 1

Reti: 14′ st Mancino (B)

Pescara: Cozzella, Mammarella (dal 23′ st Polletta), Giofré, Brattelli (dal 23′ st Chiarella), Mennillo, Paolilli, Afri, Tringali (dal 38′ st Cipolletti), Angelocci, Palmucci, Napoletano.
A disposizione: D’Ilario, De Luca, Piccozzi, Puglielli.
Allenatore: D. Ruscitti.

Benevento: Carriero, Onda, Credentino, Landolfi (dal 27′ st Napolitano), Di Ronza, Pastina, Mancino, Russo, Di Serio, Dublino (dal 15′ st Strianese), Mirante.
A disposizione: Stasi, Pepe, Di Palma, Pignatelli, Sanogo.
Allenatore: Bovenzo.

Ammoniti: 6′ st Landolfi, 9′ st Di Serio (B), 34′ st Giofrè

Arbitro: Gabriele Scatena di Avezzano.

Assistenti: Mucciante di Pescara e Antenucci di Vasto.

Sconfitta pirotecnica, invece, per l'U16 di mister Emanuele Pesoli, costretta ad arrendersi ad un Bari bravo e scaltro a ribaltare il match nei secondi quarantacinque minuti. Biancazzurri in doppio vantaggio nella prima frazione. Ma alle reti di Zinno e Di Giacinto risponde Agostinelli dagli undici metri. I pugliesi restano aggrappati alla partita e hanno la forza di rimontare nella ripresa, grazie ai gol di Signorile e Samele. Il tabellino della partita:

Bari-Pescara 3-2 (U16)

Reti: 14′ pt rig. Di Giacinto, 36′ pt Zinno (P), 16′ pt rig. Agostinelli, 20′ st Signorile, 43′ st Samele (B)

Bari: Liso, Colella (dal 29′ st De Carolis), Radicchio, (dal 31′ st Di Noia), Daniele, (dal 10′ st Dipinto), Pinto, Lacasssia (C), Signorile, Fucci (dal 31′ st Lamacchia), Ferrante (dal 10′ st Samele), Massari (dal 31′ st F. Caradonna).
A disposizione: Messina, G. Caradonna, Bovio.
Allenatore: C. De Luca.

Pescara: Sorrentino, Consorte (C), Quacquarelli, Di Giacinto, Chiacchia, Mancini, Di Stefano (dal 15′ st Agbonifo), Vedovato (dal 29′ st Blasioli), Zinno (dal 25′ st Zinni), Masella, Mandolesi.
A disposizione: Pelusi, Di Virgilio, Nardi.
Allenatore: E. Pesoli.

Ammoniti: Colella (B), Mancini, Masella (P)

Arbitro: Luca Capriuolo della sezione di Bari.

Assistenti: Colecchia e De Benedictis entrambi della sezione di Bari.

Cade a Bari anche l'U15 di Felice Mancini. I secondi quarantacinque minuti sono fatali agli abruzzesi che, dopo un primo tempo all'insegna dell'equilibrio, vengono sopraffatti. La doppietta di Rutigliano e il gol del neo entrato Schirone tagliano le gambe ai biancazzurri. Palmentieri accorcia le distanze per il Delfino, ma è un fuoco di paglia. A cinque minuti dal fischio finale, ci pensa Altamura a chiudere le danze con la rete del poker per i 'galletti'.

Bari-Pescara 4-1 (U15)

Reti: 2′ st, 17′ st Rutigliano, 15′ st Schirone, 30′ st Altamura (B), 24′ st Palmentieri (P)

Bari: Vitariello, De Carne, Capozzo, Cellamare, Liantonio, Antro, Rutigliano, Fortunato, Sene, Logrieco (C), Glorioso.
A disposizione: Iurino, Abbinante, Guacci, Caputi, Schirone, Cirrottola, Simone, Stracapede, Altamura.
Allenatore: M. Andrisani.

Pescara: Lucatelli, Del Greco, Palmaricciotti, Cisbani, Palmentieri, Longobardi, A. Rossi (C), Cavaliere, Stampella, Veroli, Bana.
A disposizione: Emili, Ferrini, D’Ilario, Cerri, Salvatore, La Torre, R. Rossi.
Allenatore: F. Mancini.

Ammoniti: 37′ st Rutigliano (B)

Arbitro: Luigi Lacerenza della sezione di Barletta.

Assistenti: Daddato e Gorgoglione entrambi della sezione di Barletta.

Commenti

Buon compleanno, Galeone! Il nostro "regalo" al "Profeta"
Arrivano in tv le puntate abruzzesi di 4 ristoranti con chef Borghese: le info