Prima squadra

Mercato Pescara, verso il rush finale

Sottil sempre più lontano, altre trattative entrano nel vivo

09.08.2019 00:54

Ultime 3 settimane e poco più di trattative. Il Pescara punta a completare l'organico con qualche elemento per allungare la rosa e a due potenziali titolari, uno di questi sulle corsie esterne d'attacco.

Ricky Sottil è sempre più lontano. Il Pescara mantiene viva la fiammella della speranza, ma necessariamente deve battere con convinzione le piste alternative. Il figlio d'arte sarà il vice Chiesa: la Fiorentina sembra aver preso la sua decisione definitiva e dunque Sottil non si muove da Firenze. "Rispediti dunque al mittente i vari interessamenti di mercato che si erano creati, soprattutto in Serie B e in quella Pescara che l'ha ospitato in prestito nei primi sei mesi del 2019. Non soltanto gli abruzzesi, ed altre di cadetteria: sul conto del classe '99 c'erano anche squadre di Serie A incuriosite, come Bologna e Sassuolo. La Fiorentina però da par suo ha sempre risposto picche, e continuerà a farlo: Vincenzo Montella è rimasto molto colpito dalle prestazioni di Sottil, sia in allenamento che in partita, ed ha idee ben chiare per il suo futuro, almeno quello a breve termine", riporta FirenzeViola.it confermando la nostra anticipazione

E allora Sebastiani e i suoi collaboratori guardano altrove. Sottil, Di Gaudio, Pasquato e Matos il poker dei prescelti, con Ragusa che sembra non rientrare nei piani e con  Bidaoui che appare come opzione di rincalzo. Il Centro però - che intanto conferma la nostra indiscrezione su Muratore - mette un altro nome sul piatto. Ecco quanto evidenziato dal quotidiano abruzzese: "In attacco il nome nuovo è Yves Baraye, ala sinistra di proprietà del Parma. L’anno scorso il 27enne senegalese ha iniziato il torneo in A con i gialloblù di Roberto D’Aversa senza trovare spazio e a gennaio è passato al Padova collezionando 14 presenze (2 gol). Baraye ha un ingaggio elevato (quasi 500.000 euro), ma gli ottimi rapporti tra le società potrebbero facilitare il buon esito della trattativa. Per centrare l’obiettivo bisogna battere la concorrenza del Gil Vicente, club della serie B portoghese. In ogni caso, anche se l’affare dovesse concretizzarsi, il Pescara ingaggerebbe un altro elemento"

Circa lo scambio tra Fornasier e Falasco, sempre riportato da Il Centro, le trattative possono viaggiare anche slegate. Fornasier non è affatto convinto della soluzione Trapani e preferirebbe Perugia anche al Pordenone (in Umbria ritroverebbe Oddo) mentre Falasco, nome abbastanza ricorrente nell'ultimo anno in riva all'Adriatico, gradisce Pescara ed è in uscita. Gli ultimi contatti risalgono a una decina di giorni fa, ma l'idea dello scambio può riprendere quota da un momento all'altro. Oppure sipossono trattare le due situazioni in modo autonomo, pur portando alla medesima conclusione. Oltre al solito Melchiorri, è sputato un nuovo nome per il Pescara da Perugia: l'ivoriano classe 1999 Christian Kouan. Pista non agevole. 

Capitolo Segre: l'operazione si può fare e probabilmente Repetto e Bocchetti la chiuderanno non appena avranno notizie certe sulle condizioni e sui tempi di recupero di Ta Bi. Il Centro per la difesa riporta l'interessamento per un altro giocatore. Si tratta di  "Alessandro Buongiorno, che i dirigenti granata spedirebbero volentieri in riva all’Adriatico a farsi le ossa. Il 20enne difensore centrale, rientrato al club piemontese dopo una stagione in prestito al Carpi (18 presenze), piace molto al Delfino, che però preferirebbe acquistare un “destro” anziché un mancino". Resiste comunque la pista Gabbia

HA COLLABORATO MATTEO SBORGIA 

Commenti

Due abruzzesi nella nuova Serie A del futsal: le date della stagione
Fiorillo: "La fascia di capitano è un motivo in più per dare il massimo”