Prima squadra

Dall'Umbria: "Duello Ascoli-Pescara per Melchiorri"

Il Cigno di Treia come colpo last minute dell'estate biancazzurra?

10.08.2019 09:18

"Non è la distanza da casa (Ascoli e Pescara sono praticamente equidistanti da Treia) ma l’aspetto economico a risultare decisivo nella scelta del centravanti (e anche della società)": così CalcioGrifo, portale perugino, inquadra la situazione di Federico Melchiorri, in un pezzo che riprende altre fonti locali e fa il punto della situazione sul possibile colpo last minute dell'estete pescarese.

"L’idea del Perugia è quella di cedere Federico Melchiorri – scrive Il Messaggero – ma Roberto Goretti vuole monetizzare e non gli passa per la testa di svendere. Si è aperta una pista con il Pescara interessato a Melchiorri ma che intanto ha preso Maniero, Tumminello e Brunori. In Abruzzo non hanno dimenticato i suoi 14 gol in 38 partite che nel 2014-2015 trascinarono i pescaresi ai playoff per la Serie A. La quotazione di Melchiorri è almeno un milione. Santopadre aspetta il miglior offerente", si legge.

E Poi: "Melchiorri ha il contratto in scadenza a giugno 2020, con opzione per la stagione successiva sulla quale decide comunque il Perugia a certe condizioni. L’attaccante cerca il prolungamento o un’altra società che gli proponga almeno un accordo biennale. Non è una questione di distanze, anche perché da Treia (in provincia di Macerata dove vive) a Perugia ci sono 115 chilometri mentre sono 160 per Pescara e 125 se dovesse farsi avanti l’Ascoli. Fin qui l’interesse mostrato per Melchiorri si fonda sui soldi legati anche al rendimento tra presenze e gol, con le contropartite tecniche. Ma su queste basi – assicura il quotidiano romano – Santopadre e Goretti non trattano", la chiosa.

Commenti

Il dilemma: Ventola resta o va via?
Zauri: "Per completare l’organico mancano almeno 3 calciatori"