Prima squadra

Zauri: "Vogliamo riscattare la falsa partenza"

La vigilia del tecnico pescarese

31.08.2019 12:52

Tempo di vigilia di campionato in casa Pescara, con il club ancora alle prese con il mercato. Mister Zauri però non vuole distrazioni e vuole rialzare il suo Delfino dopo le tre sberle da ko ricevute a Salerno al debutto.

Ecco le dichiarazioni del tecnico pescarese:

"Bettella c'è, dobbiamo fare la rifinitura ma faràpartedei convocati a differenza di Crecco e Vitturini, assenti da tempo. Circa la formazione cambierò qualche uomo, ho a disposizione anche i nuovi. Valuterò. Non so quante variazioni di formazione farò, ieri sera mi hanno detto che avrei avuto a disposizione anche i nuovi arrivi. Ho qualche dubbio, insomma, in tutti i reparti. Il modulo? Il nostro sistema di riferimento è il 4-3-3, ci abbiamo lavorato un mese e mezzo, poi lunedì sera a mercato chiuso valuterò se cambiare o meno. Il 4-3-1-2 può essere un'idea, qui non ci sono integralisti. La cosa importante è avere i risultati sul campo, con quale modulo lo vedremo. Brunori? La squadra a Salerno ha evidenziato alcune lacune e lui ne ha risentito, come i compagni d'attacco. Sono convinissimo che possa giocare in quella posizione, anche Mandzukic ci ha giocato. Per avere un calcio offensivo ci vogliono giocatori propositivi, anche come terzini e come centrali. 

La settimana prima di Salerno è stata un po' particolare, con i 120' di Empoli che hanno lasciato situazioni particolari, e quella partita non è stata fatta come volevamo. Ma ci abbiamo messo del nostro, con qualche errore, ma qualcosa di positivo c'è stata, come la reazione al primo gol. 

Il mercato? Se hai abbondanza puoi scegliere, ma non ho 10 centrocampisti. Melegoni e Chochev non so quando torneranno e quindi al momento non li considero. Anche 8 sono tanti, più abbondanza c'è e più scelta ho ma non vogliamo ragazzi scontenti. Sono arrivati in mediana giocatori di fisico e qualità, la concorrenza stimola la competizione. Cosa manca ancora dal mercato? Adesso parlarne non mi va, c'è una partita molto importate domani. 

Il Pordenone? Noi vogliamo vincere tutte, di fronte abbiamo una squadra quadrata che ha vinto un campionato. Abbiamo massimo rispetto di una squadra organizzata e compatta, che ha rifilato 3 gol al Frosinone. Siamo fiduciosi e ambiziosi, ma dobbiamo restare umili. La falsa partenza ha lasciato qualche muso lungo, come è giusto che sia, ma dobbiamo mettere alle spalle al sconfitta con la Salernitana e ripartire. 

Poco entusiasmo tra i tifosi? La partita in casa l'ho sognata e desiderata sin dal primo giorno che ho firmato, le critiche fanno parte del gioco. Mi prendo gli applausi e mi prendo le critiche con la massima serenità, quando si perde sono il primo a rimanerci male e ci metto la faccia, come i ragazzi. Noi ci siamo e vogliamo fare bene, dimostrando che Salerno è stato solo un incidente di percorso" 

Commenti

Tesser: "A Pescara con umiltà e rispetto, pronti a dare il 100%"
PESCARA E MONTESILVANO SI PREPARANO AI MONDIALI DI BEACH HANDBALL