B Zona

L'ex Venuti: "Ecco cosa penso della mia esperienza in biancazzurro e della prossima gara"

L'ORDINE: "RIPRENDERSI I PUNTI PERSI ALL'ANDATA"

30.03.2019 00:03

In biancazzurro è stato una vera e propria meteora. Lorenzo Venuti a Pescara ha vissuto una stagione in naftalina, complicata perchè reduce da un bruttissimo infortunio che ne ha minato l'avventura in riva all'Adriatico. 

Nella stagione 2014-2015 gioca in prestito al Pescara, in Serie B; nell'arco della stagione anche a causa del già citato infortunio al ginocchio non gioca nessuna partita con la prima squadra di Baroni, venendo in compenso aggregato alla formazione Primavera degli abruzzesi in 3 partite di campionato e per il Torneo di Viareggio, nel quale gioca ulteriori 5 incontri con Oddo in panca. L'anno successivo viene ceduto in prestito dalla Fiorentina al Brescia, con cui esordisce tra i professionisti: con i lombardi gioca infatti 2 partite in Coppa Italia e 27 partite nel campionato di Serie B. Da lì è partita la sua rincorsa nel calcio che conta che lo ha portato ad essere anche convocato per uno stage sperimentale con la Nazionale Maggiore.

Adesso è nel Lecce dei tanti ex che vuole fare un brutto scherzo al Delfino. Queste le parole di Venuti: “A Pescara fu la mia prima esperienza tra i professionisti, anche se tutta quell’annata fu condizionata da un brutto infortunio al ginocchio. Ricordiamo bene la gara d’andata, loro erano in un momento nel quale andavano a gonfie vele, noi eravamo ancora in un periodo di rodaggio. Quella partita, visto l’andamento, ci fece capire l’unità e la forza del nostro gruppo, sebbene il risultato finale. Nella mia carriera ho già ottenuto una promozione nella massima serie con il Benevento, neopromosso in Serie B e che come obiettivo aveva la salvezza. Quella squadra era più una formazione da Serie B, molto cinica, mentre, il Lecce, se si può dire, è più da Serie A, nel senso che proviamo sempre a giocare a calcio, cercando di mantenere il possesso della palla. Domani affronteremo il Pescara e speriamo, come successo con l’Ascoli, di riprenderci i punti lasciati all’andata.”

Commenti

La Nazionale di Beach Handball in Abruzzo in vista dei Mondiali di Pescara e Montesilvano
Repetto: "Capone spiccherà il volo quando..."