Pallanuoto

Il Settebello Biancazzurro conquista i play-off

Grandissimo traguardo per la pallanuoto cittadina

25.05.2019 17:45

E’ fatta. Il sogno diventa realtà. Il Pescara accede ai play-off promozione di serie A-2 al termine di un campionato lungo e faticoso, reso ancor più complicato da un ultimo mese passato spostandosi da una piscina all’altra, senza però mai perdere di vista l’obiettivo. Il 9-9 nella vasca dei Muri Antichi mette in ghiaccio il quarto posto e certifica il lavoro fatto durante tutto l’anno dalla squadra guidata da Paolo Malara, forse il primo a credere di poter raggiungere un punto così alto, seguito fedelmente dai suoi uomini, che hanno dato tutto, non solo in partita ma soprattutto durante la settimana. Lo stesso allenatore aveva detto alla viglia che questo traguardo sarebbe stato un mattoncino importante nel percorso di crescita di tutta la Pescara Pallanuoto. E’ arrivato. Ma ciò non significa sentirsi appagati. Lungo la strada verso la massima serie il Pescara come primo ostacolo troverà il Camogli, bravo a chiudere al comando il girone nord. I liguri avranno dalla loro parte il vantaggio del fattore campo, il Pescara l’entusiasmo e la voglia di chi era partito con altri obiettivi e lungo il percorso ha capito di potersela giocare con tutti. Di tutto questo però, se ne parlerà da domani. Stasera, e solo stasera, è giusto dedicarla agli abbracci e ai sorrisi.

Il Pescara parte bene e trova per due volte la via del gol nei primi minuti grazie a Di Fulvio e De Ioris, a cui i siciliani rispondono con una doppietta di Zovko e la rete di Carchiolo. Prima della pausa e ancora Di Fulvio a ristabilire la parità. Al rientro in vasca i Muri Antichi vanno sul doppio vantaggio con i gol di Gluhaic e Paratore, quindi e Molina a rimettere in carreggiata i biancazzurri. D’Aloisio pareggia all’inizio del terzo tempo, ma subito dopo Gluhaic e Calraco riportano la squadra di casa avanti di due. Molina accorcia di nuovo, Giordano impatta, poi prima dell’ultimo riposo segnano i due mattatori principali del match, Gluhaic e Di Fulvio. Nell’ultimo parziale il Delfino si porta avanti con il capitano Davide Giordano, quindi il dolcissimo 9-9 finale lo sigla il solito Gluhaic.

PARZIALI: 3-3, 2-1, 3-4, 1-1

MURI ANTICHI: Ruggieri, Carchiolo (1), Nicolosi, Zovko (2), Gluhaic (4), Aiello, Arancio, Belfiore, Leonardi, Paratore (1), Calarco (1), Ardito. All. Puliafito

PESCARA PALLANUOTO: Volarevic, Di Nardo, Laurenzi, Di Fulvio (3), De Ioris (1), Molina (2), Giordano (2), Provenzano, Di Fonzo, D’Aloisio (1), Calcaterra, Agostini, Febbo. All. Malara

Commenti

Mercato: gradimento per più giocatori delle big
AGLIETTI: «FIDUCIA E CONSAPEVOLEZZA, A PESCARA SAPPIAMO QUELLO CHE DOBBIAMO FARE»