B Zona

Bucchi: "Nei novanta minuti i sentimenti verranno messi da parte, ma.."

"Il Pescara sono certo che sarà protagonista fino alla fine”

05.10.2018 13:43

Ritorno al passato per Cristian Bucchi. "Pescara è stato il punto di passaggio tra la fine della mia carriera da calciatore e l'inizio di quella da tecnico. Ritrovo il presidente Sebastiani a cui devo tanto, quindi lo ringrazierò sempre per aver creduto in me. E' un ritorno piacevole. Nei novanta minuti questi sentimenti verranno messi da parte, ma prima e dopo ci saluteremo con affetto”, le sue parole alla vigilia (LEGGI QUI L'APPROFONDIMENTO CON VIDEO). "I complimenti fanno piacere perché oltre all'allenatore conoscono l'uomo. Non sono pentito di quello che è successo lo scorso anno a Sassuolo. Ho tanta gioia nell'essere qui e credo che sia il percorso giusto. La mia gavetta credo di averla fatta con grande orgoglio e mi lusinga molto il pensiero positivo di persone che mi hanno conosciuto anche in altre vesti”.

Sul match di domani: "Il Pescara è una squadra con grande qualità. Ha degli esterni offensivi validi e calciatori forti come i vari Marras, Antonucci, Cocco e Monachello. Il centrocampo è uno dei più forti della B, oltre alla difesa che la ritengo una delle più esperte. Per me non è una novità questo inizio positivo e sono certo che sarà protagonista fino alla fine. Non c'è mai niente di scontato. In questo torneo puoi vincere e perdere con chiunque. Non si deciderà a marzo, a meno che uno non le vinca tutte. Tante squadre saranno sempre aggrappate e sarà importante avere la giusta continuità. Calma, equilibrio e tranquillità perché essere forti non si dimostra solo sul campo ma anche nel tempo”.

Commenti

Mercato: un esterno d'attacco nel mirino del Pescara
Donna evade dai domiciliari ma viene "tradita" dal braccialetto elettronico