B Zona

Qui Foggia: la rincorsa rossonera passa per un acuto a Pescara

Verso la gara dell'Adriatico

20.09.2018 00:50

Continua il momento positivo del Pescara di Bepi Pillon che riesce ad uscire indenne anche da una trasferta ostica come quella di Brescia. Ora si torna all’Adriatico, dove i biancazzurri affronteranno il Foggia, alla ricerca della prima vittoria stagionale.

FOGGIA, COME SUPERARE IL MOMENTO ‘NO’?

Fischi. È purtroppo costretto a ripartire dai fischi Gianluca Grassadonia, allenatore del Foggia, che sabato ha visto i suoi ragazzi cadere sotto i colpi di un Palermo arrivato in Puglia ancora senza vittorie, e tornato in Sicilia con tre punti in cassaforte. La sconfitta, la seconda consecutiva dopo quella pesante subita col Crotone (4-1), allontana i rossoneri dalla zona salvezza, ora distante 7 punti. Questo perché sul campionato dei foggiani peseranno come un macigno gli 8 punti di penalizzazione, inizialmente 15, per illecito amministrativo durante il biennio 2015/17. La classifica quindi ci dice di un Foggia ultimo con -5 punti.

Eppure l’inizio di stagione era stato tutto sommato soddisfacente, con la squadra di Grassadonia capace di vincere contro il Carpi alla prima uscita stagionale. Poi, però, il blackout con queste due sconfitte ed ora la sfida a Pescara, contro dei biancazzurri ancora imbattuti.

L’allenatore campano può, almeno in parte, sorridere dato che per la trasferta in terra abruzzese tornerà finalmente a disposizione Cristian Galano. L’ex Bari scalda quindi i motori per il suo esordio, dopo aver scontato le tre giornate di squalifica rimediate per proteste durante gli scorsi playoff con la maglia dei galletti. Il suo apporto sarà fondamentale per la causa rossonera: a Foggia devono infatti cambiare subito rotta, perché con questa (forse) nuova B a 19 squadre di passi falsi se ne possono fare veramente pochi, a maggior ragione se il campionato è già partito in salita con gli otto punti da recuperare.

L’obiettivo è semplice e logico, andare a Pescara a vincere per dare la prima gioia di questa nuova stagione ai tifosi che, nonostante la decisione del Prefetto di vietare la trasferta ai residenti della provincia di Foggia, daranno comunque il loro supporto ai giocatori.

GRASSADONIA, TRA ASSENZE E RIENTRI

Continua ancora a fare i conti Grassadonia con gli infortuni che non permetteranno a Iemmello, Rizzo e Busellato di prendere parte alla sfida di sabato. Come detto però, la buona notizia è il rientro di Galano, che sicuramente darà una mano alla fase offensiva pugliese. Contro il Pescara probabile riconferma del 352 visto a Palermo col solito Bizzarri tra i pali ed una difesa composta da Tonucci, Camporese e Loiacono. Se invece non ci sono molti dubbi sugli esterni, con Kragl e Zambelli probabili protagonisti sulle fasce, ci sono più dubbi sul reparto centrale, dove Carraro ed Agnelli sono stati tra i peggiori della disfatta della scorsa partita. Nonostante ciò è possibile, contando le assenze, rivedere lo stesso centrocampo, con Deli a completare il reparto. Infine spazio a Galano, che andrà a supporto di Mazzeo.

Commenti

Civitella senza paura: l'obiettivo salvezza è ritenuto possibile
Il Collegio di Garanzia dello Sport dà ragione all'Entella. E ora?