B Zona

Qui Perugia: il focus sulla squadra di Oddo & Melchiorri

Il Grifo in crisi lancia la sfida al Delfino biancazzurro

29.11.2019 09:51

A CURA DI CLAUDIO ROSA - 

Nonostante il mezzo “passo falso” con la Cremonese, è un Pescara in forma quello che si appresta ad affrontare nel posticipo di domenica il Perugia. Al contrario degli ospiti, gli umbri stanno vivendo un importante momento di crisi che, se non dovesse terminare con la sfida contro i biancazzurri, potrebbe portare a grosse conseguenze.

PERUGIA, BEN PIÙ DI UNA PARTITA

Dopo un inizio di campionato abbastanza promettente, è arrivata la doccia gelata per il Perugia, che comincia ora a riflettere sul proprio destino. Nonostante i 14 punti nelle prime 7 giornate di campionato, gli umbri non sono riusciti a mantenere il buon passo dimostrato nelle precedenti uscite, e lo dimostrano abbondantemente i risultati: nei successivi sei incontri, i biancorossi hanno ottenuto un solo successo, contro il Crotone, racimolando in totale cinque miseri punticini. 19, ora i punti in classifica, che li mantiene ancora virtualmente in zona playoff, ma li avvicina anche a quella playout, distante ora tre sole lunghezze. Classifica corta a parte, perché si sa che la Serie B vive di momenti e di fiammate che possono cambiare da un momento all’altro la stagione, a preoccupare maggiormente sono le ultime sfide: prima Cittadella e poi Pordenone, nelle quali il Perugia ha palesato una notevole incapacità a reagire al momento negativo. Cinque gol subiti, zero reti segnate ed altrettanti punti conquistati. Ecco perché la partita di domenica potrebbe essere decisiva per le sorti di Massimo Oddo. La dirigenza lo ha già avvisato ed a nulla sono bastati gli applausi ed il gioco mostrato fino ad Ottobre: se non dovesse arrivare un successo contro il Pescara, la sua panchina inizierebbe seriamente a tremare. Per evitare l’esonero dovrà sfidare il suo passato, proprio quel Pescara che lui stesso portò in Serie A dopo una fantastica stagione conclusa con la vittoria dei playoff. Si augurerà di certo di fare uno scherzetto al club che lo lanciò nel mondo degli allenatori, evitando se possibile la stessa sorte che è toccata a Bucchi qualche settimana fa: anch’egli ex Pescara, esonerato in seguito alla sconfitta del suo Empoli contro i biancazzurri.

PERUGIA, LA LEGGE DELL’EX COLPIRÀ ANCORA?

Dopo due giorni di pausa, è tornato ad allenarsi il Perugia in vista della sfida interna di domenica. Buone notizie per Oddo, che potrà contare anche su Nicolussi Caviglia, perfettamente recuperato dopo il problema all’occhio che lo ha costretto a restare ai box nella scorsa giornata. Ancora a parte invece Kouan e Angella, alle prese con i loro infortuni e dunque non utilizzabili per il match con il Pescara. Ed è proprio contro gli abruzzesi che Oddo spera si ripeti la tanto celebre “legge dell’ex”, perché di ex in questa ce ne sono veramente tanti. Ci saranno sicuramente loro due, Marco Carraro e Norbert Gyomber, due dei perni di questa squadra: il primo deve al Pescara, e nello specifico a Zeman, il suo debutto nel calcio professionistico, mentre il secondo trascorse la sua esperienza pescarese durante la parentesi di Oddo, oggi suo allenatore al Perugia. Tanta voglia di far bene anche per Christian Capone, talento classe 1999 che in Abruzzo ha trascorso due stagioni, segnando anche sei gol. Discorso particolare invece per un altro degli attaccanti biancorossi, Federico Melchiorri: al Pescara nel 2014/15, sono tante le voci su un suo futuro al di fuori dai confini umbri, ed un ritorno in riva all’Adriatico non appare più così improbabile.

Commenti

Erano “Poveri ma belli". Ma vincenti
Scommettiamo che... Le quote di Perugia-Pescara