Altri sport

Una pescarese alla Juventus

Si tratta di Angela Passeri, classe 2004 de Il Delfino FP

21.03.2019 11:31

Marco Verratti nel 2012 fu vicinissimo ad indossare la maglia della Juventus prima di firmare con il Psg. Oggi, quasi 7 anni dopo, un altro talento pescarese ha "fatto già meglio", indossando la casacca bianconera. Ma quella della formazione femminile. Si tratta di Angela Passeri, giovanissimo talento de Il Delfino FP, che sta vivendo un vero e proprio sogno: la classe 2004, infatti, sta disputando da protagonista ed in maglia Juventus la prima edizione del torneo Woman Viareggio Cup - trofeo Ondina - riservato alle squadre Primavera, al quale prendono parte otto formazioni e che rappresenta la grande novità del 2019 per quello che in ambito maschile è ritenuto il vero e proprio “Mundialito” per club.

Una pescarese alla corte della Vecchia Signora, con prospettive di restarci. Angela è in prestito alla squadra torinese ed ha esordito da titolare nella prima gara disputata dalla Juve, quella contro con il Bologna (vittoria per 2-0).

«Era emozionatissima alla vigilia», racconta Giacomo Pietropaolo, il suo tecnico nella formazione Giovanissimi Regionali con Il Delfino. «Dopo la partita mi ha ricontattato felicissima, per lei è una grande esperienza ma non la prima di questo livello. Il mese scorso è stata infatti in Nazionale Under 16, sotto età, per un torneo internazionale in Inghilterra ed è stata anche il capitano della selezione in una circostanza. Gioca con noi da quando aveva 5 anni e ormai Il Delfino è una seconda famiglia per lei, è legatissima a tutto il nostro mondo e segue da vicino anche le vicende della prima squadra di mister Bonati. Dovrà essere brava a gestire le emozioni e le novità, ma ha tutte le caratteristiche per farlo», racconta ancora mister Pietropaolo. Il paton Quinto Paluzzi ed il presidente Luciano Zangirolami sono i perni della famiglia del Delfino che ha fatto crescere Angela dai primi calci ad oggi e rappresentano punti fermi nella crescita di questo talento e degli altri del club. «Ha un temperamento pazzesco, nella vita di tutti i giorni è una ragazza timida ma in campo si trasforma. Ed ha anche ottime doti tecniche, unite ad una grande forza di volontà e ad una determinazione che raramente si vedono a questa età. Gioca terzino destro ma può fare anche il centrale, il suo modello è Sara Gama, il capitano della Nazionale e proprio della Juventus».

Il futuro può essere davvero bianconero, al di là della parentesi atuale.   Le sue prestazioni non sono passate inosservate a Torino, ma anche altri club la stanno seguendo con grande interesse. Roma, Sassuolo e Inter, ad esempio, vorrebbero innestarla nel proprio organico per la prossima stagione. Ma la Juventus, grazie anche al prestito per il Viareggio, sembra in prima fila per questo talento che studia presso il Liceo Sportivo di Pescara e che vorrebbe restare nel mondo dello sport come fisioterapista se non dovesse riuscire a diventare una calciatrice professionista. In bocca al lupo, Angela!

Commenti

Quella volta che il Trap poteva davvero allenare il Pescara...
Ecco la "Nazionale d'Abruzzo" secondo Sky Sport