Prima squadra

Sebastiani: "Sono arrabbiato"

Non gli è piaciuto l'atteggiamento dei suoi dopo il vantaggio

25.11.2018 18:33

Daniele Sebastiani non è soddisfatto. Sperava e pensava di vincere, ma il suo Pescara non è riuscito a mandare ko l'Ascoli di un super Lanni.

"Sono molto arrabbiato. Dobbiamo fare il salto di qualità a livello mentale di capire che le partite non finiscono quando fai un gol ma solo al triplice fischio. Sono arrabbiato per come è andata la partita", ribadisce a Rete8, «non si possono perdere punti così. Non parlo della superiorità numerica e nemmeno del rigore fallito, parato da Lanni e non sbagliato da Mancuso sottolineo, ma del fatto che abbiamo avuto almeno dieci palle gol che non abbiamo sfruttato. Se giochi e crei e poi non segni capita che al primo errore vieni punito. Lanni è stato il migliore in campo in assoluto, poi abbiamo pensato di gestire la gara ma in questa serie B non è possibile farlo. C’è stata una buona risposta da parte della tifoseria, ma di certo ci sarebbero stati più tifosi se per tutta la settimana non si fosse parlato di meteo avverso e se l’impianto fosse stato completamente coperto. Domenica a Perugia ?Gara difficile contro una delle squadre a mio parere meglio attrezzate della categoria. Ci vorrà quella giusta attenzione che è mancata contro l’Ascoli. Il bilancio complessivo resta positivo, ma se vogliamo ambire a qualcosa di importante dobbiamo ancora migliorare. Il mercato? Vedremo a tempo debito".

Commenti

Marras racconta il sogno Serie A col Pescara
Gravillon: "Calo di concentrazione ma il pari non è giusto"