Pallanuoto

Vittoria al profumo di playoff per il Settebello biancazzurro

Pescara perfetto. Arvalia battuta e scavalcata

24.03.2019 15:42

Una straordinaria prestazione collettiva, nel giorno più importante, consente al Pescara Pallanuoto di battere la Roma 2007 Arvalia 8-4 nello scontro diretto delle Naiadi e di scavalcarla in zona play-off. Davanti ad un pubblico numeroso e caloroso, capace di trascinare ancora una volta il Delfino, la squadra guidata da Paolo Malara ho sofferto solo nel primo parziale, prendendo poi il largo grazie ad un attacco incisivo e una fase difensiva per larghi tratti superlativa, guidata da Goran Volarevic oggi insuperabile. Basti pensare che nel secondo e nel terzo parziale gli ospiti non sono mai riusciti ad andare a segno. Davanti altra prestazione di rilievo per Enrico Calcaterra, autore di 3 marcature, anche se dopo una gara del genere è giusto premiare il collettivo. Con questa vittoria il Pescara ritorna prepotentemente in zona play-off, al quarto posto in coabitazione con il Cus Uni Messina, ad un solo punto dal Latina terzo. E sabato trasferta a Napoli in casa dell’Acquachiara.

L’avvio lascia pensare altro: la Roma approccia meglio e si porta subito avanti con Faiella. Al Pescara serve un rigore trasformato da Calcaterra per tornare a galla, neutralizzato subito dopo dal gol di Vittorioso. Dal secondo parziale inizia lo show dei biancazzurri. D’Aloisio, Agostini e De Vincentiis chiudono il tempo con un perentorio 3-0, rinforzato nel terzo-quarto dalla doppietta di Calcaterra e dai salvataggi di Volarevic, che indirizzano la partita. L’ultima frazione è poco più di una passerella, dove Di Fulvio trova la doppietta personale, impattata da Serio e Giacomazzi.

“Siamo molto contenti della prestazione e del risultato”, dice a caldo il top scorer di giornata Enrico Calcaterra. “Volevamo dare a tutti, noi stessi in primis, una risposta dopo lo scivolone di Salerno e ci siamo riusciti. Siamo stati quasi perfetti in entrambe le fasi mettendo in pratica tutto il lavoro preparato dal nostro allenatore in settimana. Adesso da lunedì iniziamo a pensare all’Acquachiara”. Poi sui play-off: “La classifica in testa è corta, basta una vittoria o una sconfitta per salire o scendere. Per noi non sono un obbligo ma è chiaro che a questo punto vogliamo provare ad entrarci. A chi dedico i gol? Al nostro straordinario pubblico, oggi davvero fantastico”.

Questi i parziali: 1-2. 3-0, 2-0, 2-2

PESCARA PALLANUOTO: Volarevic, Di Nardo, De Vincentiis (1), Di Fulvio (2), De Ioris, Laurenzi, Giordano, Provenzano, Di Fonzo, D’Aloisio (1), Calcaterra (3), Agostini (1), Molina. All. Paolo Malara

ROMA 2007 ARVALIA: Washburn, Serio (1), Re, Camposecco, Miskovic, Navarra, Di Santo, Vittorioso (1), Sofia, Giacomazzi (1), Mele, Letizi, Faiella (1). All. Cristiano Ciocchetti

Commenti

Quella volta che il Trap poteva davvero allenare il Pescara...
L'Abruzzo gode: l'Acquaesapone vince di nuovo la Coppa Italia