Prima squadra

Dentro o fuori. Novanta minuti di paura e passione

Le premesse di #PescaraVerona

26.05.2019 00:21

Vietato fallire. Chi sbaglia è fuori. Pescara e Verona sono accumunati dalle stesse ansie nell'avvicinarsi alla gara di questa sera alle ore 21 che mette in palio un posto in Filnale. I biancazzurri di mister Bepi Pillon si accostano alla sfida forti dello 0-0 maturato all'andata, che consente loro di staccare il pass per l'ultimo atto della Serie B 2018-19 anche semplicemente chiudendo in parità il match. Due risultati su tre a disposizione, dunque, per Fiorillo e soci che però non devono inconsciamente pensare di essere al riparo dai rischi, perchè il Verona per salvare una stagione negativa (date le premesse di gloria che c'erano ad agosto scorso nella città di Giulietta) deve assolutamente vincere. E farà di tutto per farlo, magari non attaccando scriteriatamente dal 1' ma mettendo alle corde Brugman e compagni per poi trafiggerli. Ma non sarà facile perchè il Delfino è in buona forma, vuole centrare un traguardo che ad inizio stagione sembrava impossibile da centrare, ed avrà dalla sua il fattore ambientale. Nello stadio amico in questa stagione la banda di Pillon ha costruito le sue fortune e questa sera avrà migliaia di tifosi (la prevendita sta andando alla grande, verrà stabilito il record stagionale di presenze all'Adriatico) dalla propria parte. Sarà battaglia, sportivamente parlando, questa sera. Vincerà chi avrà più cuore, testa e gambe. O, semplicemente, chi non avrà paura

Commenti

Quando Pescara era una festa
Il Settebello Biancazzurro conquista i play-off