Prima squadra

Sebastiani: “Restiamo coi piedi per terra”

Il commento del presidente

22.09.2018 18:01

A CURA DI DANIELE BERARDI

Il Pescara si prende tre punti fondamentali in una partita sofferta e rognosa in cui la squadra ha dimostrato tutto il proprio carattere. Il presidente Daniele Sebastiani ha analizzato la prestazione dei suoi nel post partita: “Abbiamo dato dimostrazione di essere compatti e quadrati. Possiamo dire di aver trovato il nostro equilibrio al cospetto di una grandissima squadra come il Foggia. Vittoria non meritata? L'errore di Perrotta (sul rigore) poteva costare caro ma la fortuna stavolta ci ha assistito”.

Gli ingressi dalla panchina hanno probabilmente dato una scossa importante agli abruzzesi: “Era importante far ruotare gli interpreti – continua il numero uno biancazzurro – soprattutto in vista del turno infrasettimanale. Brugman meno a suo agio da mezz'ala? Difficile dare un giudizio netto alla sua partita o a quella di Kanouté. Ma l'abbassamento dei ritmi nella ripresa ha decisamente avvantaggiato i subentrati”.

L'entusiasmo che circondava l'attesissimo impegno odierno era tangibile dalle tribune dell'Adriatico e il presidente Sebastiani non manca di sottolineare il fondamentale apporto dei tifosi: “Il sostegno della piazza è una pietra miliare per poter costruire le nostre vittorie. La squadra ne ha bisogno per tutti i novanta minuti. Tuttavia, c'è da restare coi piedi ben piantati a terra. Non va mai persa l'umiltà che ci contraddistingue, insieme alla voglia di lottare su tutti i palloni. Dobbiamo stare tranquilli e proseguire lungo la nostra strada”.

Chiosa finale sulla tribolata vicenda di una Serie B ancora in via di definizione: “Siamo di fronte ad un paradosso e la situazione non sembra in procinto di delinearsi. Ma occorre guardare in faccia la realtà: siamo alla quarta giornata e sarebbe opportuno proseguire con 19 squadre. Assenza dei tifosi ospiti? È sempre una sconfitta per questo sport”.

 

Commenti

Codice di condotta della Società: approvato il Sistema di Gradimento
Pillon: “Gara sofferta. Crotone? Ci faremo trovare pronti”