Futsal

Storico debutto con vittoria per l'AcquaeSapone in Champions League

Inizia col botto l'avventura europea degli abruzzesi

03.10.2018 17:42

Come esordio assoluto in ambito europeo, non c’è male. L’AcquaeSapone Unigross batte 6 a 0 gli svedesi dell’Uddevalla e incamera la prima vittoria e i primi tre punti del Main Round e della sua storia. Calderolli e Jonas ne fanno due, poi Murilo e Lima bagnano il loro debutto come meglio non potrebbero.

Nonostante la prevedibile emozione iniziale, che toglie lucidità nella circolazione della palla e nel passaggio, i ragazzi di Pérez calciano in porta con la rapidità di una mitraglia, trovando tra i pali una sorta di Mammarella scandinavo, tale Gerd, che le prende tutte. Per farlo arrendere, serve l’azione corale che da Avellino finisce sul secondo palo a Calderolli, bravo a insaccarla velocemente.

Riparte l’azione e Mammarella deve immolarsi fuori dall’area per salvare su Zhubi. Prima che si esaurisca il 10’, Ercolessi fa risuonare nell’Eleftheria Hall il suono del palo pieno con un bel diagonale.

La partita è spigolosa, il livello agonistico degli svedesi non è così lontano dagli standard abituali e per controllare il match bisogna sudare. Quando l’Uddevalla si concede qualche tocco di palla in più, scatta la trappola AeS: Lima ruba un pallone a metà campo e parte a tutta velocità verso la porta, calcia e trova ancora Gerd, ma Calderolli segue l’azione e scarica con rabbia nella porta il 2-0.

Il numero nove nerazzurro è ovunque: sporca i passaggi e le giocate pericolose avversarie e si ripropone costantemente in avanti. Suo il secondo palo di giornata al 16’. E’ di Coco il terzo legno, un minuto dopo. Prima della sirena, altra pezza di Mammarella su una leggerezza difensiva. All’intervallo, il doppio vantaggio è al sicuro.

L’obiettivo del secondo tempo è affondare il colpo quando l’Uddevalla cerca di impostare il gioco e non permettergli di accorciare lo svantaggio. Al 3’ c’è l’esordio stagionale per Jonas, che allunga così le rotazioni nerazzurre. Proprio il folletto di Blumenau trova la traversa dal limite al 4’: la lista dei legni cresce.

Gli svedesi restano in vita e ancora una volta tocca a Mammarella farsi ri-conoscere all’8’, uscendo dall’area sui piedi di Gashi lanciato nell’uno contro uno. Al 10’ Gerd gioca la sua sfida tra portieri parando la rovesciata ravvicinata di Calderolli. Incredibile come nel minuto seguente, l’Uddevalla salvi la propria porta prima sl tentativo di Jonas e poi sulla replica di Calderolli. La collezione di pali al 12’ vede l’ingresso di De Oliveira in diagonale, sulla ripartenza Moussa ipnotizzato da Mammarella. Sul ribaltamento, finalmente la firma di capitan Murilo a mettere un sigillo pesante sulla partita: 3-0.

Inutile continuare a proteggere il fortino, Alfredsson sceglie il portiere di movimento (Zhubi) a 5’30’’ dalla conclusione, ma l’esperimento dura un minuto. Il divario anche fisico diventa abissale, Lima a 4’30’’ dalla sirena celebra il suo battesimo in Champions con il 4-0, seguito dal bel destro a giro di Jonas che si toglie lo sfizio di fare doppietta al rientro. Ai vichinghi non riesce il tentativo di evitare un’imbarcata.

La prima è andata, è già tempo di pensare alla prossima battaglia, contro i bosniaci del Mostar.

ACQUAESAPONE UNIGROSS – IFK UDDEVALLA 6-0 (p.t. 2-0)

ACQUAESAPONE UNIGROSS: Mammarella, Ercolessi, Lima, Murilo, De Oliveira; Miraglia, Casciano, Cuzzolino, Calderolli, Fiuza, Bertoni, Coco Wellington, Avellino, Jonas. All. Pérez.

IFK UDDEVALLA: Gerd, Soderqvist, Berisha, Zhubi, Legiec; Gashi, Al Mouti, Moussa, Berisha M., Maravilla, Smajlovic, Hiseni, Rossi, Jansson. All. Alfredsson.

ARBITRI: Kovacs (Hun), Christodoulis (Gre), Veselic (Svn).

MARCATORI: nel p.t. 5’40’’ e 11’38’’ Calderolli (A); nel s.t. 11’40’’ Murilo (A), 15’25’’ Lima (A), 18’ e 18’30’’ Jonas (A).

NOTE: ammoniti Zhubi (U), Soderqvist (U).

IL PROGRAMMA

Domani, giovedì 4 ottobre, ore 16 (le 15 in Italia): AcquaeSapone Unigross – Mostar SG Staklorad;

Sabato 6 ottobre, ore 19 (le 18 in Italia): AcquaeSapone Unigross – Apoel Nicosia.

 

Commenti

Codice di condotta della Società: approvato il Sistema di Gradimento
La nuova vita dell'ex campione abruzzese di F1 Jarno Trulli