B Zona

A Pescara arriverà uno Spezia in crisi e contestato

Liguri alle prese con problemi di formazione, risultati e di ambiente

14.10.2019 00:02

Sarà uno Spezia con l'acqua alla gola, o quasi, quello che sbarcherà sabato a Pescara per la ripresa delle ostilità in serie B. Il momento ligure è delicato, tra problemi ambientali, di risultati e di formazione.

La tifoseria è in pieno fermento dopo tre sconfitte consecutive, in totale cinque nelle prime sette partite di campionato: appena quattro i punti in classifica, frutto di un successo, quello centrato al debutto sul campo del Cittadella per 3-0,  e di un pareggio interno” col Perugia di Oddo (pirotecnico ed emozionante 2-2). Il Vincenzo Italiano è sulla graticola e già durante la sosta si sono rincorse voci di un avvicendamento, che poi non c'è stato, anche per "l'endorsement" della tifoseria che punta il dito contro la società, rea di essersi resa protagonista di un mercato estivo non all'altezza. 

Italiano all'Adriatico avrà grossi problemi di formazione, soprattutto in difesa: i centrali titolari Marchizza e Capradossi sono infatti in forte dubbio. Il primo ha accusato un infortunio muscolare alla coscia nel corso dell’impegno con l’Under 21, problemi muscolari anche per il secondo. E non sta bene nemmeno il croato Erlic, il sostituto naturale, che tuttavia non gioca una partita da oltre un anno per un grave infortunio al ginocchio patito nell’unica apparizione con lo Spezia, agosto 2018, in Tim Cup contro la Sambenedettese.

Problemi anche per Barone, Buffange e Galabinov; Acampora invece sempre più vicino al rientro in gruppo. Recuperato Federico Ricci

Commenti

Info biglietti Pescara-Spezia
Coppa Italia Primavera: Pescara beffato in extremis