Altri sport

Ufficiale: l'abruzzese Giulio Ciccone cambia squadra

Niente Mondiale per lui, ma una nuova squadra per la prossima stagione

18.09.2018 21:04

Giulio Ciccone, ciclista abruzzese, cambia squadra. Nonostante la delusione della mancata convicazione al Mondiale - e nella speranza di rifarsi sulle strade di casa al prossimo Trofeo Matteotti - il corridore, che in carriera è stato insignito del Premio Rocky Marciano come giovane atleta dell'anno dopo la splendida vittoria di tappa al Giro d'Italia 2016, lascia la Bardiani CSF e si accasa Trek Segafredo.

Questi i commenti all'operazione appena conclusa riportati da tuttobiciweb.it:

Luca Guercilena, General Manager di Trek Segafredo, spiega: «Pochi corridori hanno le capacità di vincere una tappa del Giro da neoprofessionisti come ha fatto Giulio e proprio da quel momento abbiamo cominciato a seguirlo. È uno scalatore di talento che sarà un eccellente punto di riferimento per i nostri capitani per i grandi giri, Porte e Mollema. Ha un grande margine di miglioramento, è ancora giovane e siamo certi che sarà una valida opzione per il futuro».

Da parte sua Giulio Ciccone commenta: «Corro da quando ho otto anni e quando sono diventato professionista nel 2016 sono arrivato al settimo cielo! Ora ho imparato molto e sono cresciuto con la Bardiani CSF e sono molto grato al mio team. Ora mi sento pronto per approdare nel WorldTour e sono grato alla Trek Segafredo per la fiducia che hanno riposto in me. Darò il massimo, lo prometto»

Commenti

Dopo Montesilvano e Pescara, la nuova avventura abruzzese di Morgado è con il Civitella
Verso il Trofeo Matteotti: Nairo Quintana l'uomo da battere?