Prima squadra

Diamoutene: “Pescara è sempre nel mio cuore”

Il neo-difensore del Giulianova ripercorre le sue avventure a Pescara

13.09.2019 00:59

A CURA DI RICCARDO CAMPLONE - Souleymane Diamoutene è tornato in Abruzzo, questa volta a Giulianova, in Serie D. Il difensore maliano conosce benissimo la nostra Regione per via delle sue esperienze al Pescara. All'età di 36 anni Diamoutene non vuole smettere, anzi è sempre più determinato a continuare a giocare nonostante le categorie inferiori. Cresciuto nel settore giovanile di Djoliba ed Udinese, ha vestito le maglie di Lucchese, Perugia, Lecce, Roma, Bari, Pescara, Levski Sofia, Lupa Roma, Fidelis Andria, il ritorno al Pescara poi Gzira United, Igea Virtus ed ora il Giulianova sotto la guida di Federico Del Grosso, fratello gemello di Cristiano terzino biancazzurro.

Diamoutene arrivò per la prima volta a Pescara nel 2011 durante il mercato invernale in prestito dal Lecce, disputando 13 partite e segnando un gol contro il Torino. Nel 2016 torna di nuovo in riva all'Adriatico, questa volta con l'allenatore Massimo Oddo. Esordisce l'8 maggio 2016 entrando dalla panchina nel derby vinto contro il Lanciano per 4-0 sostituendo Michele Fornasier.

Ecco le dichiarazioni del difensore a Rete8: “Sono contento di essere tornato in Abruzzo, una Regione che vive il calcio. Questa opportunità è nata attraverso il direttore sportivo che è un mio amico parlandomi del Giulianova, mi hanno chiamato subito ed ho èarlato con la società, voglio rimettermi in gioco. L'età non conta nel calcio, contano lo spirito e la voglia. Abbiamo un allenatore che ha esperienza nella categoria, cercherò di dare una mano alla squadra. Ovunque sono stato ho portato Pescara nel cuore. Quando arrivai c'era Di Francesco, è un grande allenatore e uomo. Tornai nel 2016 giocando poco anche se vincemmo il campionato. Domenica in campo? Questo non lo so, il mister deciderà se giocherò.”

Commenti

Cosenza-Pescara story
Primavera, arriva l'Inter: info biglietti