Prima squadra

Ecco quali giovani seguiranno Zauri in prima squadra

Alcuni Primavera saranno aggregati almeno per il ritiro

06.06.2019 08:45

Il primo tassello del nuovo Pescara è stato messo, in estate il mosaico verrà completato. Il club ha reso ufficiale l'investitura di Luciano Zauri a tecnico della Prima Squadra ed ora inizierà l'opera di costruzione della squadra, che sarà rivoluzionata rispetto a quella che ha raggiunto con Pillon la semifinale playoff.

Prima di pensare agli acquisti, però, si valuteranno i giovani che hanno formato la rosa della Primavera guidata proprio da Zauri alla conquista del campionato. E tra i tanti prospetti, alcuni verranno testati in ritiro in previsione di essere aggregati alla rosa che affronterà il prossimo campionato di B.

Tra questi, in 4 sembrano avere buone chances: l’attaccante Gennaro Borrelli, capocannoniere della Primavera, il difensore Andrea Marafini, il centrocampista Marco Camilleri e l’esterno offensivo Fabian Pavone.

Di Borrelli si sa già molto. Piace alla Juve (e non solo), ma dovrebbe restare in riva all'Adriatico dopo i 18 gol segnati in campionato. E' in biancazzurro dall'età di 14 anni, scoperto da Di Battista (leggi qui). In attacco Borrelli ha dimostrato di avere una grande intesa con Fabian Pavoneoriginario di Silvi Marini. Ala che somiglia - fatte le debite proporzioni - a Politano, vede la porta (ha realizzato 8 gol in campionato) ma è l'assist la sua specialità (insieme al dribbling). 

C'è poi Andrea Marafini, difensore centrale di piede destro ritenuto già pronto a livello fisico, tattico e tecnico per poter integrare la pattuglia del pacchetto arretrato, che avrà in Gennaro Scognamiglio la chioccia e in Davide Bettella il gioiello. Ex Lazio all’età di 10 anni è al Pescara nel 2014. 

Marco Camilleri, classe 2000, nell'ultima stagione oltre ad essere il play titolare della Primavera è stato aggregato spesso alla prima squiadra di Pillon. Cresciuto nella Juve, è un elemento sul quale il club biancazzurro punta molto.

 

 

Commenti

Mercato: gradimento per più giocatori delle big
Presentato Zauri (con Bocchetti): "Grandissima opportunità, Pescara è la mia seconda casa"