Prima squadra

Sebastiani arrabbiatissimo nonostante la vittoria

Ai microfoni di Rete8

04.04.2019 00:12

Una vittoria che archivia un periodo duro, ma non riporta completamente il sereno. Il presidente Daniele Sebastiani ai microfoni di Rete8 non le manda a dire:

"Dall'Inferno al Paradiso in pochi minuti? No, dall'infarto al Paradiso, ho davvero rischiato l'infarto. Non si può giocare un primo tempo non male ma malissimo, correndo malissimo e senza aver preso una seconda palla. Loro sembravano in 15. Poi probabilmente con qualche accorgimento la squadra ha iniziato a giocare e ha preso fiducia, credo che così il Pescara se la può giocare con tutti. Pillon ha rischiato? Tutti, la colpa non è mai di una persona sola. Sono contento perchè abbiamo ripreso una partita dove se nel primo tempo prendevamo sei gol non avevano rubato nulla gli avversari. Dobbiamo ancora migliorare oggi, il Pescara visto oggi se sei un po' sfigato e a fine primo tempo prendi altri due gol poi la gara non la riprendi più. Non possiamo arrivare a subire così per reagire, l'ho sempre detto: abbiamo raggiunto la salvezza con tante giornate d'anticipo e ora divertiamoci, che non significa andare a ballare ma giocare a pallone, cercando di imporre il nostro gioco. Credo che i cambi giusti siano stati fatti alla fine, Del Sole ha giocato 20' e non sapeva dove andare perchè deve giocare sulla  fascia. Con lui e Sottil dall'altra parte e Mancuso in mezzo abbiamo visto il Pescara giusto, con Bruno in mezzo al campo e Brugman mezz'ala.I fatti di Lecce? Quello che è successo è inqualificabile, purtroppo sono cose che non dovrebbero sucedere. Il Lecce si è messo a disposizione e ha preso le distanze". 

Commenti

Mercato: torna di moda Ginella per il Pescara
Pillon: "Il presidente può dire quello che vuole, ma.."