Prima squadra

Repetto e il mercato: "Moncini e Daniel Ciofani? Vi dico.."

Parola al d.s. biancazzurro

07.06.2019 09:38

Giorgio Repetto torna ad occuparsi in prima persona del mercato. Da direttore dell'area tecnica, infatti, la bandiera biancazzurra viene spostato alla direszione sportiva con delega al mercato, dove opererà a stretto contatto col presidente Sebastiani e con il nuovo Responsabile Scouting Antonio Bocchetti.

A margine della presentazione di mister Luciano Zauri, ecco le parole di Repetto:

"Si è deciso di fare un percorso insieme con Bocchetti, che ha fatto il d.s. a Pagani e fano ma che a questi livelli deve crescere ancora e nei prossimi anni diventerà importante per il Pescara. Ma ha contatti importanti. Zauri? Se cerchi un profilo giovane e lo hai in casa, conoscendolo come persona e come ha lavorato bene è semplice andare su di lui come scelta. Brugman? Per andare via ci devono essere delle richieste, io non mi sono mai strappato i capelli per un giocatore che va. Se ricordate, andarono via Torreira, Politano, Ragusa, Melchiorri e poi gli anni dopo abbiamo fatto una buona squadra che ha vinto il campionato. Sottil? Sicuramente ci proveremo a tenerlo in prestito, ma al momento a Firenze non si sa chi avrà la direzione sportiva. Il ragazzo, salutandomi, mi ha già detto di sperare tornare qui. Moncini? Il presidente lo voleva a gennaio, adesso dopo 15 giorni in B noi potremmo essere in coda nella lista per prenderlo. E potrebbe restare alla Spal come terza o quarta punta. Campagnaro? Con Hugo non ho ancora parlato, quando ha giocato ha fatto la differenza ma più di 10-12 gare all'anno non riesce a farlo. Bisogna vedere se vuole giocare ancora o se vuole smetterci, dovrà parlarci il presidente. Sicuramente è una risorsa per il Pescara. Daniel Ciofani? A fine gennaio provammo, ci disse che se non veniva considerato importante a Frosinone sarebbe andato via. Ora bisogna vedere la sua situazione, certamente noi abbiamo bisogno di fare scouting a livello di C per ringiovanire la rosa con giocatori di proprietà che possano essere lo zoccolo duro del Pescara che verrà. In tak senso abbiamo una risorsa interna che è Druda. Ginella? E' un nome. Quest'anno dovremo esserer bravi a trovare qualche buon prestito e poi nel giro di due o tre anni avere una squadra di elementi tutti di proprietà"

Commenti

Mercato: gradimento per più giocatori delle big
Oddo riparte da Perugia - Ufficiale