B Zona

Grassadonia sfida la squadra che poteva guidare, il Pescara

Qualche mese fa fu vicinissimo a diventare il nuovo allenatore del Pescara

19.09.2018 00:11

C'è stato un momento, non molto tempo fa, in cui Gianluca Grassadonia è stato davvero vicinissimo ad essere il nuovo allenatore del Pescara, con con decorrenza immediata ma per la stagione attualmente in corso. Poco dopo la metà della scorsa stagione, quando Grassadonia era alla Pro Vercelli ed era naufragato il progetto Zeman in riva all'Adriatico, in casa Pescara si stava seriamente pensando a lui come nuovo condottiero biancazzurro. Il periodo è quello tra la fine dell'interregno di Epifani e gli albori dell'era Pillon, con il tecnico di Preganziol scritturato con un contratto fino a giugno con l'obiettivo di salvare il Delfino. 

Nella stanza dei bottoni di casa Pescara, pur con la paura di poter essere risucchiati realmente in C, si iniziava a pensare a come e con chi programmare la nuova stagione. Il novero dei candidati era formato da 4 nomi: l'ex Bucchi, Roberto Stellone, Cristiano Lucarelli e, appunto, Gianluca Grassadonia sul quale l'ex Antonio Bocchetti aveva speso parole importanti durante le "consultazioni" con Sebastiani. L'impatto di Pillon sulla squadra e sull'ambiente, però, ha fatto saltare il banco: finale di stagione ottimo, obiettivo centrato e conferma conquistata. Con buona pace di Grassadonia, che è ripartito da Foggia con l'intento di salvare i Satanelli rossoneri, pur appiedato da una pesante penalizzazione in classifica, dalla retrocessione. 

Commenti

Dopo Montesilvano e Pescara, la nuova avventura abruzzese di Morgado è con il Civitella
Pescara fatale per Suazo: esonerato! (UFFICIALE)