Futsal

Abruzzo: il futsal come veicolo di promozione del territorio

Nessuna Regione italiana può vantare due club d'elite nella maschile ed altri nella femminile

10.08.2017 13:08

Da anni ormai lo sport è un veicolo eccezionale di promozione del territorio. E l'Abruzzo lo ha capito, ospitando eventi eccezionali. Adesso ci sono anche iniziative legate ai singoli club, nel futsal in particolare. L'Abruzzo è l'unica Regione italiana che può vantare top club sia nella maschile sia nella femminile e ora, al di là delle singole iniziative messe in atto dalle società (il Pescara è assolutamente all'avanguardia in tal senso), c'è anche una partnership istituzionale per promuovere l'Abruzzo mediante il calcio a 5.

Di cosa si tratta nello specifico?  Due hashtag per segnare le proprie origini e il proprio orgoglio di abruzzesi. L’AcquaeSapone Unigross si lega alla Regione Abruzzo, nello specifico al settore Turismo, per una nuova iniziativa che farà del futsal un veicolo di promozione del territorio in giro per l’Italia: #labruzzolamiaterra e #ilfutsallamiavita.

In occasione del ventennale del club della famiglia Barbarossa, dal 1997 nei campionati nazionali di calcio a cinque dopo la fusione tra Pescheto e Marina Città Sant’Angelo, nasce la partnership con l’Ente regionale che porterà i nerazzurri di Ricci a promuovere indirettamente e direttamente le bellezze turistiche dell’Abruzzo nei palazzetti. In particolare nelle partite in casa e sui frequentatissimi profili social del club, oltre che sul sito ufficiale. Come? Con la divulgazione del logo ufficiale della promozione turistica “Abruzzo, made in nature, made in Italy”. Ma non solo: la società ha in cantiere altre iniziative di promozione del territorio che durante la stagione verranno messe in pratica.

“Ringraziamo il Direttore del dipartimento Turismo della Regione, il dottor Giancarlo Zappacosta, per la disponibilità immediata ed entusiasta nei confronti della nostra idea – è il commento dell’amministratore delegato Tony Colatriano e del ds Gabriele D’Egidio – , e anche la collaborazione del dottor Antonio Ruggeri, responsabile del settore Editoria, Comunicazione ed Eventi promozionali dello stesso dipartimento. Siamo felici di abbinare il nostro marchio a quello dell’Abruzzo, la nostra terra che portiamo orgogliosamente in giro per l’Italia da vent’anni nell’ambito dei campionati nazionali di calcio a cinque. Speriamo sia un connubio pieno di soddisfazioni”.

 

Commenti

Cassani: "Il nostro ciclismo ha vissuto tempi migliori, ma.."
La nuova Serie C riparte da Pescara